OPINIONE Letto 3502  |    Stampa articolo

Acri In Rete e il diritto di informazione

Foto © Acri In Rete
Redazione
Gentili lettori,
come saprete le elezioni amministrative sono alle porte; domenica 11 giugno si decreterà il “vincitore” di una campagna elettorale che vede contrapporsi quattro candidati a sindaco.
L’intera popolazione acrese è in fermento ed anche noi, in qualità di Testata Giornalistica, aspettiamo con trepidazione i risultati dello spoglio elettorale.
A tale proposito abbiamo inoltrato al Commissario Prefettizio, dott.ssa Maria Vercillo, la richiesta di poter usufruire di una postazione all’interno dell’ufficio Anagrafe (a partire dalla chiusura dei seggi elettorali), per poter trasmettere sul nostro sito i risultati elettorali, in modo corretto ed esaustivo, ed evitare di dover attendere i dati ufficiale dal Ministero dell’Interno (e quindi aspettare diverse ore dopo lo spoglio con un notevole danno). 
Purtroppo, però, la Prefettura – UTG di Cosenza, ha dato disposizioni molto rigide in merito per cui non sarà consentito agli organi di stampa di presenziare allo spoglio (alleghiamo le dispozioni prefettizie e la risposta alla nostra redazione).
Informare i cittadini in modo tempestivo (e corretto) rimane, comunque, per chi fa informazione come noi, una PRIORITA’, per cui vi diamo appuntamento alle ore 23:00 di giorno 11 giugno, quando inizieremo ad aggiornare le nostre pagine per offrirvi una informazione il più puntuale possibile.
Per Acri In Rete è una priorità anche non gravare sulle risorse (esigue) del Comune, per tale motivo, la nostra Redazione ha deciso di trasmettere i lavori del Consiglio Comunale, a partire dal primo insediamento, in attuazione dei principi di trasparenza e pubblicità di cui art.1 della L-241/1990 e successive modifiche e integrazioni, al fine di promuovere la partecipazione diretta e l’informazione libera dei cittadini all’attività politico-amministrativa del Comune.
L’Autorità Garante della Privacy ha, inoltre, previsto la possibilità di effettuare riprese video delle sedute consiliari, purché i presenti siano debitamente informati della presenza delle telecamere e della successiva diffusione delle immagini.
Acri In Rete intende fornire le dirette web in modo GRATUITO e quindi senza gravare sulle casse comunali, per permettere a tutti, indipendentemente dal luogo in cui si trovino (purché in possesso di una connessione internet), di seguire la diretta dei lavori dell’Assemblea da una  qualsiasi postazione remota.
Per noi la priorità è INFORMARE senza gravare sulle risorse comunali!

Dispozioni Prefettizie



Risposta


PUBBLICATO 07/06/2017





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 331  
Report raccolta differenziata 2018. Acri al 65,4%
In provincia di Cosenza il quantitativo totale di rifiuti differenziati ha superato, nel 2018, quello che ancora è conferito nelle modalità tradizionali. Per la prima volta da quanto il Catasto re ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 289  
Movimento 24 agosto di Pino Aprile. Pronti ad aderire anche molti acresi
Il Movimento 24 Agosto equità territoriale, presentato a Cosenza lo scorso ottobre, pare stia attirando l’attenzione di molti acresi tra cui anche quella di qualche consigliere comunale.
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 412  
Lavoratori Lsu e dimostrazione di buona politica
Il lavoro quotidiano e costante ha consentito di ottenere un grande risultato arrivato dopo 20 anni di precariato e promesse vane. L’Amministrazione comunale. a guida Partito Democratico ha dato, p ...
Leggi tutto

INTERVISTA  |  LETTO 303  
Focus. Il presidente della Fondazione Padula illustra la dodicesima edizione del Premio
Cinque giorni di dibattito, riflessioni, mostre, proiezioni, interviste, da martedì 19 a sabato 23 presso il palazzo Falcone va in scena la dodicesima edizione del Premio Padula.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 375  
Museo del Risorgimento. A che punto è?
Giusto tre anni fa, ottobre 2016, l’Amministrazione Comunale di allora, guidata da...
Leggi tutto