OPINIONE Letto 3501  |    Stampa articolo

Acri In Rete e il diritto di informazione

Foto © Acri In Rete
Redazione
Gentili lettori,
come saprete le elezioni amministrative sono alle porte; domenica 11 giugno si decreterà il “vincitore” di una campagna elettorale che vede contrapporsi quattro candidati a sindaco.
L’intera popolazione acrese è in fermento ed anche noi, in qualità di Testata Giornalistica, aspettiamo con trepidazione i risultati dello spoglio elettorale.
A tale proposito abbiamo inoltrato al Commissario Prefettizio, dott.ssa Maria Vercillo, la richiesta di poter usufruire di una postazione all’interno dell’ufficio Anagrafe (a partire dalla chiusura dei seggi elettorali), per poter trasmettere sul nostro sito i risultati elettorali, in modo corretto ed esaustivo, ed evitare di dover attendere i dati ufficiale dal Ministero dell’Interno (e quindi aspettare diverse ore dopo lo spoglio con un notevole danno). 
Purtroppo, però, la Prefettura – UTG di Cosenza, ha dato disposizioni molto rigide in merito per cui non sarà consentito agli organi di stampa di presenziare allo spoglio (alleghiamo le dispozioni prefettizie e la risposta alla nostra redazione).
Informare i cittadini in modo tempestivo (e corretto) rimane, comunque, per chi fa informazione come noi, una PRIORITA’, per cui vi diamo appuntamento alle ore 23:00 di giorno 11 giugno, quando inizieremo ad aggiornare le nostre pagine per offrirvi una informazione il più puntuale possibile.
Per Acri In Rete è una priorità anche non gravare sulle risorse (esigue) del Comune, per tale motivo, la nostra Redazione ha deciso di trasmettere i lavori del Consiglio Comunale, a partire dal primo insediamento, in attuazione dei principi di trasparenza e pubblicità di cui art.1 della L-241/1990 e successive modifiche e integrazioni, al fine di promuovere la partecipazione diretta e l’informazione libera dei cittadini all’attività politico-amministrativa del Comune.
L’Autorità Garante della Privacy ha, inoltre, previsto la possibilità di effettuare riprese video delle sedute consiliari, purché i presenti siano debitamente informati della presenza delle telecamere e della successiva diffusione delle immagini.
Acri In Rete intende fornire le dirette web in modo GRATUITO e quindi senza gravare sulle casse comunali, per permettere a tutti, indipendentemente dal luogo in cui si trovino (purché in possesso di una connessione internet), di seguire la diretta dei lavori dell’Assemblea da una  qualsiasi postazione remota.
Per noi la priorità è INFORMARE senza gravare sulle risorse comunali!

Dispozioni Prefettizie



Risposta


PUBBLICATO 07/06/2017





Ultime Notizie

SPORT  |  LETTO 435  
Il punto sulla Promozione. Terza sconfitta consecutiva per l'Acri
La copertina della decima giornata spetta al Belvedere, alla Rossanese ed all’Acri. La formazione tirrenica di Liparoto batte la Caccurese e resta prima, i bizantini ottengono la quarta vittoria di ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 842  
I fatti della settimana. Le nuove mete degli acresi, le potenzialità non sfruttate, la mancanza di consapevolezza
Mercoledì scorso, presso il caffè letterario, si è parlato di turismo grazie ad un’iniziativa organizzata da Acri in Rete in cui è stato presentato il nuovo libro di Raffaele Rio,
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 574  
Là Mucone, sportello ATM: c'è il sostegno di Orlandino Greco
Trasformare gli impegni presi in atti reali, cercare di eliminare i disagi per dare servizi utili al territorio, significa migliorare la qualità della vita dei cittadini.
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1289  
Roma. La protesta sull’emergenza cinghiali. C’è anche Acri
Questa mattina centinaia di amministratori, in rappresentanza di molti comuni italiani, agricoltori, allevatori ed imprenditori si sono ritrovati a Roma, davanti a Montecitorio per sensibilizzare il ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1099  
La serietà dell’azienda non è in discussione
Nei giorni scorsi ritenemmo opportuno dare risalto ad una vicenda, accaduta a Cosenza....
Leggi tutto