POLITICA Letto 3532  |    Stampa articolo

Consiglio comunale. Linee programmatiche approvate dalla sola maggioranza. I moderati si astengono

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
La prima seduta del nuovo Consiglio Comunale, prevedeva, oltre le varie nomine (Presidente dell’Assise, vice e capigruppo), anche la relazione del sindaco Capalbo sulle linee programmatiche, ovvero quanto previsto nel mandato di governo. Il primo cittadino ha relazionato per circa un’ora, toccando tutti i settori, non senza sottolineare la grave situazione finanziaria dell’Ente che, come risaputo, è in dissesto finanziario.
Proprio per questo motivo, l’Amministrazione Capalbo non avrà un compito agevole; “il Comune non può accendere mutui, l’unica strada da percorrere, ha detto il sindaco, è quella di intercettare finanziamenti europei e regionali partecipando ai vari bandi.”
Capalbo, in sostanza, ha evidenziato i punti più salienti del suo programma elettorale; “presteremo attenzione alle fasce deboli, tuteleremo i precari, cercheremo di terminare alcune opere pubbliche, difenderemo l’ospedale e lavoreremo alacremente per preparare al meglio la Canonizzazione del Beato Angelo.”
Capalbo ha anche detto che al momento quattro milioni sono i debiti fuori bilancio  e che i trasferimenti statali diminuiranno perché il Comune non ha rispettato alcuni importanti parametri. Insomma, piove sul bagnato.
Ed all’orizzonte incombe il pareggio di bilancio che dovrà essere approvato entro metà settembre.
Sono seguiti gli interventi di quasi tutti i consiglieri ed alla fine l’ordine del giorno è stato approvato con i voti della sola maggioranza.
Significativo il voto di astensione da parte dei Moderati; “il nostro voto vuol essere un messaggio chiaro, non è nostra intenzione alzare muri, mi auguro, invece, che le nostre proposte possano essere accolte e discusse”, ha detto il capogruppo Vigliaturo.
Il Consiglio era anche chiamato a votare la revoca del bando per affidare all’esterno la riscossione dei tributi. Anche questo punto è stato approvato dalla sola maggioranza che avrebbe intenzione di modificare il capitolato di appalto approvato nello scorso mese di ottobre dall’Amministrazione Tenuta.

PUBBLICATO 15/07/2017





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 353  
Frane e alluvioni. Il nuovo rapporto Ispra. Il 100% dei Comuni calabresi è a rischio
L’edizione 2018 del Rapporto sul dissesto idrogeologico in Italia, pubblicato dall’Ispra....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 760  
Report raccolta differenziata 2018. Acri al 65,4%
In provincia di Cosenza il quantitativo totale di rifiuti differenziati ha superato, nel 2018, quello che ancora è conferito nelle modalità tradizionali. Per la prima volta da quanto il Catasto re ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 561  
Movimento 24 agosto di Pino Aprile. Pronti ad aderire anche molti acresi
Il Movimento 24 Agosto equità territoriale, presentato a Cosenza lo scorso ottobre, pare stia attirando l’attenzione di molti acresi tra cui anche quella di qualche consigliere comunale.
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1158  
Lavoratori Lsu e dimostrazione di buona politica
Il lavoro quotidiano e costante ha consentito di ottenere un grande risultato arrivato dopo 20 anni di precariato e promesse vane. L’Amministrazione comunale. a guida Partito Democratico ha dato, p ...
Leggi tutto

INTERVISTA  |  LETTO 433  
Focus. Il presidente della Fondazione Padula illustra la dodicesima edizione del Premio
Cinque giorni di dibattito, riflessioni, mostre, proiezioni, interviste, da martedì 19 a sabato 23 presso il palazzo Falcone va in scena la dodicesima edizione del Premio Padula.
Leggi tutto