COMUNICATO STAMPA Letto 821  |    Stampa articolo

Continua il tour informativo dell’ona nei comuni

Foto © Acri In Rete
Giuseppe Infusini
Continua il tour informativo dell’ONA Onlus Cosenza (Osservatorio Nazionale Amianto) nelle manifestazioni estive che si svolgono nei comuni della provincia di Cosenza. Dopo Sibari e Spezzano Albanese mercoledì 9 agosto sarà il turno di Acri  ove l’ONA, nell’ambito del programma “(R)estate ad Acri”, organizzerà un proprio stand con lo scopo di fornire informazioni alla cittadinanza sulla prevenzione del rischio amianto, sulla situazione locale e regionale, sul ruolo e gli obblighi dei comuni dopo la recente approvazione del Piano Regionale Amianto,  sulle attività di censimento, sugli incentivi possibili  e soprattutto darà spiegazioni su come si deve comportare un cittadino quando ravvisa la presenza di materiali contenenti amianto.Si tratta di una lodevole iniziativa dei volontari dell’ONA – comunica il presidente Giuseppe Infusini – che sta riscuotendo interesse soprattutto perchè i comuni non hanno personale addetto a questa attività informativa né i cittadini si recano con facilità presso gli uffici comunali a chiedere informazioni temendo di autodenunciarsi e di incorrere in sanzioni. In realtà non è così perché il comune è obbligato ad effettuare il censimento ed il cittadino incorre in sanzioni solo se si disfa illecitamente dell’amianto o non ottempera ad una eventuale ordinanza del sindaco. Tutto ciò ed altro lo spiegheremo meglio agli acresi nel corso della manifestazione ove saremo presenti a partire dalle ore 19:00.  Corre l’obbligo ricordare, in questa occasione, che proprio ad Acri (comune che ha aderito all’ONA)  nel 2015 è iniziato il nostro progetto di educazione ambientale nelle scuole denominato “Conoscenza e tutela della salute ambientale” che ha visto protagonisti gli alunni dell’ITGCT Falcone impegnati  a conoscere il proprio territorio dal punto di vista ambientale. Nel corso di questo progetto, che  quest’anno è giunto alla sua terza edizione in altre scuole – continua Infusini -,  gli studenti hanno censito 18 discariche abusive di rifiuti contenenti amianto (successivamente bonificate dal Comune) producendo  un lavoro  svolto nel corso di sei mesi di ricerche,  sopralluoghi ed interviste, presentato nel convegno del 30 aprile 2015,  i cui atti sono stati pubblicati dall’ONA nazionale e consultabili  su vari siti web”.
Un’ONA itinerante, dunque, che punta a comunicare direttamente con cittadini e istituzioni  promuovendo una cultura  ambientale di cui c’è assoluto bisogno per lo sviluppo di atteggiamenti e comportamenti consapevoli e responsabili verso l'ambiente da parte di tutti.

PUBBLICATO 08/08/2017





Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 3491  
Politica. Anche otto acresi candidati alle parlamentarie del m5s
Martedì 16 gennaio e mercoledì 17 gennaio dalle ore 10 alle ore 21 si terranno le consultazioni online su Rousseau per le cosiddette parlamentarie del MoVimento 5 Stelle. Ogni iscritto potrà esprim ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1177  
Astio di ritorno e pummarola 'ncoppa
La mediocrità, certamente, è il taglio dei tempi in corso ed essa si moltiplica attraverso sempre più canali dove manifestarla. Prendendo ad esempio i social network, Umberto Eco aveva ragione nell ...
Leggi tutto

RECENSIONE  |  LETTO 508  
Guardando le creste dei colli, romanzo di Francesco Siciliano
Guardando le creste dei colli è un romanzo di formazione, che narra le vicende evolutive di un adolescente che vive al Borgo, sulle montagne calabresi, negli anni sessanta. Mariuccio osserva il mon ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 971  
Notte magica e appassionante al Liceo Classico Julia
Estasi, magia, passione, divertimento: la notte del liceo Classico si trasforma in un avvenimento per Acri, tra centinaia di performance teatrali, l'amarcord degli ex alunni, le testimonianze e tant ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 426  
Calcio A 5. Cetraro – Serralonga Pertina 3 – 4
Una splendida partita giocata tra due squadre che si contendevano una posta in palio alta: il primato nel girone A. Dopo venti minuti di stallo, dove i due quintetti si studiano e concedono poco, p ...
Leggi tutto