OPINIONE Letto 2510  |    Stampa articolo

Incendio Oasi Canina, per fortuna nulla di irreparabile

Foto © Acri In Rete
Associazione Qua la Zampa
È da metà ottobre che mi occupo dell oasi, dei cani che ne fanno parte e che ormai fanno parte di me! Li conosco uno per uno, nonostante possano sembrare tutti uguali, li riconosco , so il carattere di ognuno, hanno tutti qualcosa che li differenzia, so i loro nomi e loro ormai conoscono ME!!! Il mio incubo peggiore era ,con l'avvicinarsi dell estate, qualche incendio!
La mia paura più grande il non riuscire a salvarli tutti , vederli bruciare... Sabato mi sono ritrovata faccia a faccia con la mia paura!
Dopo qualche telefonata sia le ragazze dell'associazione che amanti degli animali sono venute subito in soccorso!
Avevamo davvero il terrore negli occhi, sono state ore di paura, ore in cui NOI abbiamo cercato di prelevare i cani e di caricarli nelle macchine,ci siamo ritrovate ad appenderci alle reti per farli uscire, tornare indietro per controllare se i cani fossero usciti tutti, a gridare richiamando l'attenzione di chi era presente ,con le lacrime agli occhi guardavamo le fiamme oltrepassare l'oasi canina , ci siamo sentite impotenti, spente, svuotate... !
Ci siamo portati i cani a casa la sera dell'incendio! Pensavamo al peggio! Abbiamo buttato l'anima in quella oasi e vedevamo solo fuoco e fumo!!!
Abbiamo pensato davvero che non ci potesse essere niente da fare! Pensavo che con la struttura distrutta i cani sarebbero andati lontano da me per finire in qualche canile dopo mesi e mesi di lavoro fatto per farli socializzare e tranquillizzare , sarebbe stato un lavoro buttato... Domenica mattina la sorpresa! L'oasi era stata solo sfiorata dalle fiamme in quanto qualche settimana prima avevo fatto pulire all'interno delle recinzioni! In quel momento di domenica mattina ci siamo sentite risollevare, era bello vederli tornare poco alla volta, entrare nei recinti e bere...
I cani ci aspettavano,anche i più diffidenti e i più paurosi che pensavamo sarebbero scappati erano lì a dirci che ce l'avevano fatta, erano tornati!!! Con un po di manutenzione tornerà tutto come prima! Spero che chi ha compiuto questo gesto prima o poi possa pagare il dolore che ha causato! E ringrazio chi con una semplice telefonata, un messaggio, mi ha chiesto come stavamo! Ai cittadini che hanno partecipato alla raccolta fondi organizzata nelle feste rionali, a chi ha ospitato i cani nelle case (Luigi Belsito, Anna Gencarelli, Anita, Emanuela Conforti, Lidia Lorelli, Mariapia Cofone), chi non si è girato dall'altra parte e ha aiutato, sostenuto e dato coraggio!
Ringrazio anche chi continua a raccontare e scrivere senza sapere e informarsi, ma questo non ha importanza perchè le cose sono andate bene ugualmente!
Ringrazio i nostri papà (papà Conforti, papà Bifano, papà Granozio) che erano lì con noi, ringrazio i rappresenti dell'Amministrazione Comunale e la Protezione Civile che accanto a noi ci ha aiutato a salvare i cani, a chi ci ha mandato pettorine e guinzagli , e ringrazio le persone che abitano nei pressi dell oasi che hanno soccorso anche noi e sopra ogni altra cosa, ringrazio il cielo, il destino, la fortuna o chiunque esso sia che ha fatto andare tutto per il meglio!!!




PUBBLICATO 19/08/2017





Ultime Notizie

CRONACA  |  LETTO 1056  
Sequestri per smaltimenti illecito di un frantoio
I carabinieri forestali di Acri hanno deferito all’autorità giudiziaria il proprietario...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 274  
Tanto buon umore e speranza in corsia
La cooperativa Teatro in note, ha promosso, presso il reparto di Oncologia e Psichiatria dell'ospedale Annunziata di Cosenza, l'iniziativa “Un sorriso in dono”, portando la musica nei reparti in cui ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 412  
Cammino Basiliano. Acri inserito nel percorso
L’Amministrazione Comunale, comunica alla cittadinanza che Acri è inserito ufficialmente nel percorso denominato “Cammino Basiliano”. Questo è stato possibile grazie all’immediato intervento dell’as ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 271  
La politica ondivaga della crisi
Si rimane esterrefatti di fronte allo spettacolo indecente offerto dalla politica ondivaga della profonda crisi che pervade oggi tutta la società italiana. Un esempio eclatante di questa crisi è sta ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 191  
La Shoah al Maca
La Giornata della Memoria, di lunedì 27 gennaio, getta una nuova luce sull’importante mostra retrospettiva “La materia della memoria” dedicata al maestro Giorgio Celiberti, a cura di Anselmo Villata ...
Leggi tutto