NEWS Letto 3391  |    Stampa articolo

La Sila ed Acri visitati da un gruppo di giornalisti di tutta Italia

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
A sostegno della candidatura a sito Patrimonio dell’Umanità Unesco, oltre che per diffondere la conoscenza di un territorio ricco e variegato, il Parco Nazionale della Sila ha ospitato un gruppo di giornalisti provenienti da tutta Italia.
Per tre giorni ha girato in lungo e in largo per l’altopiano, ammirandone le bellezze, calpestandone i sentieri e rimanendo incantati sia dai tesori naturalistici che da quelli culturali. Giuseppe Calarco (Italia Più, supplemento del Sole 24 Ore), Nino Cannatà (regista che cura progetti e allestimenti per la Biennale di Venezia) Emilio Dati (Plen Air, Mondo in Tasca), Roberto Messina (Il Giornale, Italia Oggi, Agenzia Italia).
Domenica dedicata al trekking lungo il sentiero 441 del Parco, sotto il Centro Sci Fondo Carlomagno, in una delle zone più belle per ammirare il foliage, ossia il cambio di colore autunnale delle foglie, quindi incontri, interviste e foto scattate all’Oasi naturalistica del lago Ariamacìna.
Lunedì visita all’Abbazia di San Giovanni in Fiore, museo demologico e Centro Studi Gioachimita, infine tappa ad Acri per visitare la Basilica di Sant’Angelo, il centro storico, il museo Maca ed il museo micologico.
La Sila Grande o Sila Greca sempre più apprezzata grazie anche al lavoro dell’Ente Parco Sila ed in attesa di essere riconosciuta come patrimonio dell’Unesco.
L’altopiano silano è noto per le sue bellezze paesaggistiche e naturali, per la ricca flora e per la fauna, per abeti e pini secolari ma anche per importanti reperti archeologici.
Nei giorni scorsi, infatti, in località san Lorenzo, alle porte di Camigliatello Silano, durante alcuni scavi sono stati trovati resti di un animale, probabilmente un mammut.
Insomma, un’area ricca di storia che dovrebbe essere meglio valorizzata, conosciuta e tutelata.



PUBBLICATO 08/11/2017





Ultime Notizie

INTERVISTA  |  LETTO 458  
Focus. Accoglienza e solidarietà. Video intervista a "La Casa di Abou"
La Casa di Abou, già Rifugio di Isaac, compie dieci anni. Si tratta di un centro di seconda accoglienza ed ha ospitato finora un centinaio di minori rifugiati provenienti dal'Africa e dall'Asia. Fi ...
Leggi tutto

AVVISO  |  LETTO 1486  
Avviso raccolta differenziata
Mercoledì 25 aprile non sarà effettuato il ritiro di organico e vetro. Il servizio di raccolta differenziata riprenderà normalmente giovedì 26 con il ritiro della plastica.
Leggi tutto

AVVISO  |  LETTO 107  
Avis: donazione periodica del sangue
Si comunica a tutti i donatori e a chiunque volesse donare il sangue che sarà presente l’autoemoteca MARTEDI’ 24 APRILE 2018 dalle ore 7.30 alle ore 11:00 in VIA V. BAFFI nei pressi del BAR “CAPRICC ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 324  
Convegno sul dissesto idrogeologico: cause e rimedi
L’associazione Rotaract Acri, attiva nella realtà cittadina ha organizzato per venerdì 27 aprile nella sala del “caffè letterario “ ubicata all’interno del Palazzo San Severino – Acri un momento di ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 205  
Picitti Stories: la comunità fiorisce attraverso il teatro?
Il 31 marzo scorso si è svolta presso la Sala delle Colonne di Palazzo San Severino-Falcone di Acri la performance finale del progetto di Residenza Artistica Picitti Stories dell' Associazione Conim ...
Leggi tutto