OPINIONE Letto 4655  |    Stampa articolo

A.N.C. l'orgoglio d'appartenenza

Foto © Acri In Rete
Franco Bifano
I tempi, purtroppo, sono quelli che sono! La crisi ancora morde, le risorse scarseggiano, cosi come le buone prospettive. Eppure, in questo quadro a tinte fosche esiste sul nostro territorio, e non solo, una ricchezza universalmente riconosciuta. Un patrimonio non in euro, ma ugualmente spendibile; una forza propulsiva, una ricchezza speciale: quella del darsi da fare senza nulla pretendere, fatta d’impegno quotidiano, di generosità e passione. Questo il mondo delle Associazioni di volontariato. Sono tante (per fortuna!) quelle che giornalmente si impegnano  per integrare, migliorare, sostituire  i servizi, sempre meno presenti   sul   nostro   territorio.  Un’incredibile universo di  risorse umane e di mezzi, di volti puliti, ragazzi e ragazze  pronte ad impegnarsi in ogni circostanza, a dare il loro contributo con generosità, senza risparmiarsi.
Fra le tante associazioni attive vi è l’Associazione Nazionale Carabinieri, presente nella nostra città   da 15 anni ma effettivamente operativa però  dal 2013. Ne fanno parte ex carabinieri e loro famigliari, o semplici simpatizzati. Io sono tra questi ultimi. Consapevoli di rappresentare una tra le più importati istituzioni della Repubblica i volontari ANC sono chiamati a metterci qualcosa in più dell’impegno, la dedizione. Pietro Arcuri, Gencarelli Natalino, Armando Romagnino, formano un direttivo, agile e operativo,  Gianluca De Nunno Vice Presidente, il Maresciallo Vittorio Rovitti Segretario, tutti sotto la guida  del  mitico Presidente Giuseppe Vaccaro  e  poi 110 iscritti con una   presenza importante di donne determinate e propositive.
La presenza dell’ANC sul territorio rappresenta un bene prezioso. La sua azione si esplica attraverso la raccolta alimentare e d’abbigliamento. Contribuisce con successo alla raccolta fondi per Telethon,  distinguendosi negli ultimi tre anni per aver raccolto come associazione il numero maggiore di fondi.  Non c’è evento, religioso e non, in cui i volontari, se richiesti,  non offrano gratuitamente il loro servizio di giorno o di notte. Punti di riferimento anche in questioni legate all’ordine pubblico e controllo del territorio. Una presenza costante, efficace e discreta sulla quale la città e il territorio  possono stabilmente contare. Sono questi i volontari dell’Associazione Nazionale  Carabinieri  di Acri  ed è motivo di orgoglio appartenervi.      



PUBBLICATO 10/11/2017





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 915  
Parco nazionale della Sila. Nominato il nuovo direttore
Nei giorni scorsi si è insediato il nuovo Direttore Domenico Cerminara, responsabile del Servizio Pianificazione, Programmazione, Tutela e Sviluppo dell’Ente Parco. Prende il posto di Giuseppe Luzzi ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 469  
Enel produzione. Rischio sottodimensionamento. Giovedì sciopero
Anche gli operai di Enel produzione, quelli di via Pastrengo per intenderci, parteciperanno allo sciopero di giovedì prossimo. “La vertenza Enel Green Power dell'unità territoriale di Acri non tro ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 572  
Regionali 2020. I dieci candidati più votati nell’intera regione. Vince Irto
Tra i migliori dieci candidati ben otto sono del centro destra. Il primato spetta a Irto (Pd, nella foto), ex presidente del consiglio regionale, con 12568 voti a seguire Gallo (Fi) 12053 quindi Esp ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1303  
Complimenti vivissimi
Che strana gente siamo noi del Sud! Per carità, abbiamo molte virtù di cui andare fieri. Siamo orgogliosi (in particolare delle nostre origini), capaci, generosi, laboriosi, accoglienti.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 2148  
Regionali 2020. Ecco il nuovo consiglio regionale
Santelli presidente grazie al 55,3% (449.705 voti). Maggioranza. Molinaro, Gallo, De Caprio, Caputo, Morrone, Graziano, Mancuso, Raso, Tallini, Esposito, Pietropaolo, Pitaro, Creazzo, Neri, Arruzzo ...
Leggi tutto