OPINIONE Letto 3903  |    Stampa articolo

Statunitensi, andate a casa!

Foto © Acri In Rete
Giuseppe Palermo
Molte persone non sanno delle scie chimiche (chemtrails) rilasciate un po’ ovunque nel mondo da diversi tipi di aerei civili e militari costruiti o modificati allo scopo. Altre eliminano il problema parlando di ‘scie-bufale’, perché sarebbero formate da semplici vapori di condensa dei motori a getto di quei velivoli, come da alcune versioni ufficiali statunitensi, o al massimo si tratterebbe di sperimentazioni per la riduzione dell’ ‘effetto serra’. Altre ancora si sentono tranquille al pensiero che, se le scie chimiche fossero pericolose, lo sarebbero anche per coloro i quali le causano e per le loro famiglie, per cui un fatto così abnorme non sarebbe possibile, e poi, se una nazione, per qualche ragione avesse interesse a irrorare clandestinamente il cielo con sostanze velenose, ciò sarebbe impedito dalle altre grandi nazioni.
Ma i fatti dicono altro (guarda questo filmati clicca qui)
I grandi contenitori e diffusori degli aerei delle foto del seguente link (clicca qui) la dicono lunga.
Anche i nostri cieli continuano ad essere irrorati, basta osservarli nei giorni in cui non ci sono perturbazioni: le scie chimiche si distinguono da quelle di condensa degli aerei normali per la loro persistenza e perché si espandono fino a diventare foschia che si diffonde e appanna. Essa, ricadendo, contribuisce a inquinare fortemente l’aria che respiriamo, le acque, i terreni, i raccolti; le sostanze nebulizzate si accumulano nei nostri organi.
Non si tratta di irrorazioni periodiche volute da associazioni statunitensi, che riceverebbero miliardi di dollari dai loro governi, per milioni di tonnellate di prodotti chimici, in quanto avrebbero a cuore il bene dell’umanità, come pensano gli ingenui, che trascurano le manie di potenza che caratterizzano le alte gerarchie delle lobby dei poteri militari, finanziari e politici di quel paese (quelli, per intenderci, che hanno fatto e fanno credere che l’uomo sia andato sulla Luna, che l’AIDS sia una sindrome contagiosa, che a far distruggere le Torri Gemelle sia stato Bin Laden, che Saddam Hussein e Gheddafi fossero dei mostri), trascurano i loro strumenti di pressione, di ricatto, di corruzione, in un mondo in cui ormai sono in pochissimi a prendere decisioni cruciali.
Per capire la sostanza dei fatti potrebbe bastare questa sola riflessione: se gli USA fossero benefattori dell’umanità, non avrebbero firmato trattati e progetti di esperimenti sui climi in modo bilaterale con molti stati della NATO, incluso il nostro (accordo BUSH-BERLUSCONI del 2001 sulle SPERIMENTAZIONI CLIMATICHE IN ITALIA), essi avrebbero affrontato e affronterebbero il problema nel seno dell’Organizzazione delle Nazioni Unite, alimentando la cooperazione a livello mondiale.
Al contrario, il governo USA, interrogato dal Parlamento Europeo sulle scie chimiche, sulle sperimentazioni climatiche e su quelle inerenti l’elettromagnetismo terrestre, semplicemente ha snobbato, ha taciuto. AMERICA FIRST! Prima l’America! Che vuol dire: gli USA continueranno a farsi i comodi loro più che è possibile, a detrimento delle altre nazioni, e tacendo la verità ai loro stessi cittadini.
E i governi italiani? Niente di niente. Conniventi. Irresponsabili. Che faranno i cittadini italiani quando si renderanno conto in massa del fatto che i traditori della Patria ci fanno trattare come cavie dalla NORAD (Agenzia per la Difesa Aerospaziale del Nord America)?
In verità è in atto una corsa della GEOINGEGNERIA CLANDESTINA al dominio globale dei climi, delle proprietà dei diversi strati dell’atmosfera, dell’elettromagnetismo dalla Terra, ancora più spaventosa e insensata di quella alla più potente Bomba H. Sei mio nemico? Posso colpirti con siccità o ‘bombe d’acqua’, terremoti, tsunami, virus e batteri, tempeste elettromagnetiche capaci di accecare i tuoi radar, neutralizzare i tuoi missili, sconvolgere i cervelli della tua gente. Ma anche se mio nemico non sei, posso farti seccare i raccolti per farti acquistare da me, solo da me e annualmente, le sementi geneticamente modificate che resistono alla siccità, resistono agli agenti patogeni che ti nebulizzo da 5-6 km di altezza, e decidere io quali venderti e a quali prezzi; posso ridurre la popolazione mondiale dove voglio, con i mezzi che scelgo, secondo tempi opportuni per non farti capire niente. E’ a questi fini che gli USA sperimentano, follemente, e i risvolti ne sono inquietanti, o terrorizzanti, a seconda della sensibilità percettiva di ciascuno.
(guarda il filamto, clicca qui)
E se gli esperimenti sulla ionosfera in particolare sfuggissero di mano?
E se la Russia fosse colpita da una lunga siccità che fosse dimostrata indotta dalla NORAD?
Oggi è possibile informarsi in modo critico su Internet, aggiornare i propri parametri mentali, giacché la verità esiste, ma per comprenderla bisogna lavorare. Poi, non potendo fidarci dei politici, e per quanto smisurato il problema sia, bisogna prepararsi a fare la propria piccola parte perché, fra non molto, quando i pericoli delle scie chimiche, delle manipolazioni climatiche e di quelle della ionosfera saranno meglio conosciuti e constatati, in Italia, in Europa e nel Mondo inizieranno le grandi proteste per la messa al bando di queste sperimentazioni, e per l’ottenimento di ‘Processi di Norimberga’, stato per stato, per i governanti che avranno lasciato fare sulla pelle dei loro cittadini. Prepariamoci già con la mente, poiché di questi tempi non è più possibile salvaguardare il proprio orticello e la propria abitazione mettendoci sopra lenzuola.

PUBBLICATO 11/11/2017





Ultime Notizie

INTERVISTA  |  LETTO 1530  
Focus. Autismo, associazione e progetti
Abbiamo incontrato Simona Ceccotti e Carmine Guido, rispettivamente presidente e vice presidente della associazione Agape' formata da famiglie con soggetti autistici. Con loro abbiamo parlato di co ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 1050  
Biblioteca Frati Cappuccini. Dalla regione arrivano 100 mila euro
Grazie ad un emendamento del consigliere regionale, Giuseppe Aieta, il decreto sulla legge di stabilità prevede fondi anche per la città di Acri. Si tratta, in particolare, di 100 mila euro da dest ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 889  
Non sprechiamo il nostro voto!
L’appuntamento elettorale del 26 gennaio, rappresenta per noi calabresi una grande....
Leggi tutto

LETTERA ALLA REDAZIONE  |  LETTO 827  
Il Liceo classico regionale con il punteggio più alto è il “Tommaso Campanella” di Belvedere Marittimo
Egregio direttore, spettabile redazione, nello scorso mese di novembre è stata pubblicata...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 776  
Verso le regionali. Autonomia Differenziata con il candidato Prof. Aiello
Venerdì 17 Gennaio alle ore 18.00 nella Sala Caffè Letterario, all’interno di palazzo Sanseverino-Falcone, si terrà un confronto sull’Autonomia Differenziata delle Regioni a Statuto Ordinario.
Leggi tutto