OPINIONE Letto 6063  |    Stampa articolo

I nuovi Super Eroi

Foto © Acri In Rete
Grazia Luzzi
Ho aperto il mio negozio per la passione con cui sono cresciuta per il fantasy, il mondo Disney Marvel etc mi ha sempre affiancata, i primi regali che uno zio particolarmente attento e presente mi faceva erano libri e VHS della Disney, con loro ho imparato che il bene anche dopo tante peripezie prevale sempre perché più forte e motivato.
In questi anni di attività commerciale ho conosciuto tanti nuovi Super Eroi: gli imprenditori che operano nel nostro territorio.
E’ gente che lavora duramente in ogni ora del giorno e della notte, con qualsiasi condizione atmosferica che sia al coperto o all’aperto; che continua a creare posti di lavoro e investe per far migliorare la propria condizione ma anche quella di chi li affianca.
E’ gente che non si tira mai indietro, che rischia il frutto del proprio lavoro in modo temerario, che studia, che si aggiorna nonostante le tante difficoltà: la burocrazia, l’inefficienza dei servizi, gli inghippi telematici, la noncuranza generale.
Li riconosci perché spesso hanno delle divise, anche loro proprio come i Super Eroi, ma non hanno doppia identità: hanno sempre nonostante tutto un sorriso sincero stampato in faccia. Quel sorriso non glielo strappi via perché è frutto del loro duro lavoro.
Anche fra di loro c’è qualche pecora nera ma è una minima percentuale vicina allo zero…
Li vedi però negli ultimi tempi spesso stanchi e demoralizzati perché non giustamente supportati e protetti.
Oggi con forza CHIEDO insieme a loro al Sindaco e a tutta l’amministrazione maggiore tutela: si deve richiedere una maggiore presenza di Forze dell’ordine sul territorio, quelle che sono presenti con tutto l’impegno utilizzato non possono coprire un territorio vasto come è quello di Acri. E’ necessario per poter continuare a lavorare che ci sia protezione per il lavoro di tutti.
L’effrazione, il furto, il raggiro sono una mancanza di rispetto nei confronti di chi lavora o ha lavorato duramente e gli episodi che si stanno verificando negli ultimi tempi contribuiscono a turbare l’animo di tutti.
Ai criticoni di professione chiedo di astenersi da ogni pensiero e commento: finché non indosserete sulla vostra pelle quelle divise speciali non vi è data facoltà di proferire pensiero.

PUBBLICATO 13/12/2017





Ultime Notizie

INTERVISTA  |  LETTO 698  
Focus. Autismo, associazione e progetti
Abbiamo incontrato Simona Ceccotti e Carmine Guido, rispettivamente presidente e vice presidente della associazione Agape' formata da famiglie con soggetti autistici. Con loro abbiamo parlato di co ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 590  
Biblioteca Frati Cappuccini. Dalla regione arrivano 100 mila euro
Grazie ad un emendamento del consigliere regionale, Giuseppe Aieta, il decreto sulla legge di stabilità prevede fondi anche per la città di Acri. Si tratta, in particolare, di 100 mila euro da dest ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 586  
Non sprechiamo il nostro voto!
L’appuntamento elettorale del 26 gennaio, rappresenta per noi calabresi una grande....
Leggi tutto

LETTERA ALLA REDAZIONE  |  LETTO 669  
Il Liceo classico regionale con il punteggio più alto è il “Tommaso Campanella” di Belvedere Marittimo
Egregio direttore, spettabile redazione, nello scorso mese di novembre è stata pubblicata...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 557  
Verso le regionali. Autonomia Differenziata con il candidato Prof. Aiello
Venerdì 17 Gennaio alle ore 18.00 nella Sala Caffè Letterario, all’interno di palazzo Sanseverino-Falcone, si terrà un confronto sull’Autonomia Differenziata delle Regioni a Statuto Ordinario.
Leggi tutto