OPINIONE Letto 1124  |    Stampa articolo

Uno scrigno che contiene favole capaci di parlare anche agli adulti

Foto © Acri In Rete
Eleonora Groppetti
L’orologio di Mastro Hanus” di Angelo Gaccione (Innuendo, 124 pagine, 12 euro) è uno scrigno prezioso che contiene 21 fiabe per ragazzi: un mondo scandito da un ritmo narrativo che culla dolcemente, da una vena visionaria e poetica che rende ragione dell’afflato affabulatorio dell’autore.
Gaccione, narratore e drammaturgo, ha pubblicato numerosi libri tra cui saggi, racconti, aforismi e testi teatrali. Vive e lavora a Milano dove dirige il giornale di cultura “Odissea”.
Nel suo ultimo lavoro sa conquistare il lettore con storie semplici ma di grande profondità, messe in risalto da quel risvolto etico che contraddistingue, quasi come un marchio di fabbrica, la sua produzione letteraria e il suo impegno civile.
Splendide tavole pittoriche, realizzate da Vittorio Sedini, accompagnano la lettura che, anche sul piano estetico, suona piacevole.
Divertire per educare, sorridere per capire. Tante chiavi di lettura per un volumetto capace di aprire il cuore ai sentimenti più puri.
Con “La fisarmonica” il dolce suono della musica è capace di conquistare gli animali di ogni specie, la cui compagnia Martino preferisce a quella degli uomini che lo hanno deluso.
Il furto dello strumento getta il contadino nella disperazione, ma la potenza delle note saprà piegare anche la legge più dura.
L’orologio di Mastro Hanus” ci porta a Praga dove, nella piazza della Città Vecchia, c’è un meraviglioso orologio astronomico, creato da un “maestro di quelli veri che quando fanno una cosa ci mettono tutta la loro passione”, diventando un vanto della città: sulla sua pelle l’orologiaio sperimenta quanto è potente il vento della calunnia…
L’abbraccio” ci regala autentiche pillole di saggezza: sull’onda di quella parola che dà il titolo alla fiaba racchiude un universo delicato, fatto di cose semplici eppure universali.
L’abbraccio è qualcosa di magico, che non costa niente ma gratifica, riempie il cuore.
Non ci poteva essere chiusa migliore per il bel libro di Angelo Gaccione.



PUBBLICATO 06/01/2018





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 2332  
Quando a rimanere la stessa e' la miopia di chi ascolta gli orchestrali
Leggendo l’articolo della LACA pubblicato su Acri In Rete, nel quale viene esternata la preoccupazione circa il progressivo spostamento dei servizi del Poliambulatorio di Via Julia presso l’ospedale ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2088  
Geologia e territorio. Le "strane" rocce di Serra di Buda. Si tratta di folgoriti?
Tutto parte nel 1970 quando Francesco Foggia, geologo, docente in quiescenza, allora studente di scienze geologiche, decide di sottoporre all’attenzione di alcuni suoi docenti dell’università di Mod ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 452  
Il confronto tra associazioni: la sintonia tra LACA e "Sanità è Vita" onlus
Il giorno 13 settembre scorso, si è tenuto un incontro tra la Libera Associazione Cittadini Acresi e l’associazione ONLUS “Sanità è Vita”, due associazioni no profit impegnate da anni a difesa degli ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 3545  
Verso il rimpasto. Dopo la revoca al vice sindaco, ecco chi rischia
La rivisitazione dell’’esecutivo subisce un’accelerata. Nella giornata di lunedì, il sindaco Capalbo ha provveduto a sollevare dall’incarico di vice sindaco ed assessore, Sergio Algieri. Nelle moti ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 6120  
Revocato il vicesindaco Algieri
A poco più di un anno dal suo insediamento l'avvocato Sergio Algieri viene "revocato" dalle sue funzioni. Qui di seguito il decreto di revoca
Leggi tutto