SPORT Letto 1846  |    Stampa articolo

A rischio il futuro dell'Acri. Ora si cerca un Presidente

Foto © Acri In Rete
Francesco Spina
Attraverso una nota stampa diffusa dalla società rossonera, si è appreso delle dimissioni dalla carica di presidente di Santo Falcone.
Nella nota, si legge come l’ormai ex presidente dell’Acri abbia “formalizzato le dimissioni per motivi di carattere strettamente personale”.
Lo stesso Falcone ha protocollato le dimissioni presso il Comune di Acri, consegnando dunque la squadra “iscritta regolarmente per la stagione 2018/2019 al campionato di eccellenza calabrese”, al primo cittadino di Acri, l’avvocato Pino Capalbo, in un secondo momento dovrebbe aver comunicato, come da protocollo, la sua decisone anche al comitato regionale calabrese della Lega Calcio.
A questo punto la palla passa al Sindaco Capalbo ed all’Assessore allo sport Emanuele Le Pera, i due con molta probabilità, prima di trovare eventuali soluzioni , magari con un appello rivolto agli imprenditori locali, e una nuova presidenza, incontreranno con molta probabilità già nelle prossime ore Falcone, per capire se possa esistere una possibilità per fare dietro front in merito alle dimissioni.
A questo punto con le dimissioni di Falcone si aprono diversi scenari per l’Acri: da un lato una sorta di ritorno al passato, con alcuni dirigenti che facevano parte del gruppo guidato da Angelo Ferraro che potrebbero costituire un nuovo direttivo, dall’altro, invece, la possibilità dell’avvicinamento alla società acrese di nuovi imprenditori e dunque di un presidente “nuovo” per il panorama calcistico acrese.
C’è poi un’altra ipotesi, che nessuno si augura, soprattutto i tifosi rossoneri, che potrebbe portare l’Acri a rinunciare a disputare il campionato o addirittura alla radiazione della società acrese, che si vedrebbe dunque costretta a ripartire da categorie inferiori.
Le prossime ore saranno dunque cruciali per conoscere il futuro dell’Acri e ad attendere questi sviluppi ci sarà anche il tecnico Mimmo Galeano che con le dimissioni di Falcone a questo punto potrebbe anche clamorosamente essere messo in discussione soprattutto nel caso di un nuovo sodalizio con un programma diverso da quello stilato da Falcone.
Qualora si trovasse una soluzione all’intricata vicenda e soprattutto delle basi economiche solide ci sono anche pronti alcuni giocatori disposti a vestire la casacca rossonera, ma parlare di calciatori al momento è superfluo, l’Acri ad oggi ha la necessità.

PUBBLICATO 30/07/2018





Ultime Notizie

INTERVISTA  |  LETTO 795  
Focus. Video intervista a Danilo Guido, compositore e musicista
E' in edicola da sabato 16 febbraio ”The Breath of Soul", primo lavoro musicale di Danilo Guido, musicista polistrumentista e compositore acrese.
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 557  
Service: Bullismo e Cyberbullismo. Educare per prevenire
Il Lions Club e Leo Club di Acri, in collaborazione della Scuola Liceo Scientifico e Liceo Classico “V. Julia”, ha organizzato un incontro presso la sala conferenze del Liceo Scientifico, il 14 c.m. ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1174  
Tre guasti al giorno sulla rete idrica. Situazione sempre più critica
È una delle situazioni più critiche che l’Ente si trova a dover fronteggiare quasi quotidianamente. Si tratta del pessimo stato di salute in cui versano le reti idriche del territorio comunale che c ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 3207  
Ospedale. Maria Rosignolo è il nuovo dirigente medico radiologo
Si chiama Maria Rosignolo ed è il nuovo dirigente medico radiologo dell’ospedale Beato Angelo. Ha preso servizio lunedì scorso e, naturalmente, oltre che della radiologia tradizionale, si occuperà d ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 2162  
Un'occasione da non perdere
Chiariamolo subito, Fausto Sposato è un mio amico. Ci conosciamo non so dirvi da quanto tempo, una vita credo. Conosco le sue qualità, molte, così come conosco i suoi difetti, pochi.
Leggi tutto