OPINIONE Letto 1872  |    Stampa articolo

La diffusione della cultura ha il suo tornaconto sociale

Foto © Acri In Rete
Franco Foggia
Un’amministrazione locale si apprezza dalla qualità della vita che fa godere ai suoi abitanti.
Naturalmente, i servizi comunali sono le prime cose che colpiscono gli occhi di un occasionale visitatore, presente o attratto nel luogo dagli sporadici rapporti lavorativi o dai saltuari eventi (commerciali o ricreativi) che il paese propone.
Un’alta qualità della vita comunitaria, senz’altro, non sarà a costo zero ma richiederà una certa spesa, commisurata a difficoltà oggettive (numero e densità degli abitanti, estensione comunale, distanza dai centri viciniori, orografia, etc.) e soggettive (senso civico e partecipazione attiva delle persone, organizzazione, etc.).
Gli impianti sportivi e ricreativi non dovrebbero essere trascurate da alcuna Amministrazione, ma sarebbero, soprattutto, le strutture culturali a parlare della volontà politica di fare evolvere la società. La loro efficienza dipenderà non solo dalla competenza dei responsabili ma, soprattutto, dalla passione che questi adopereranno per tenerle attive e aggiornate alle nuove proposte.
In Acri sono operanti il Museo dell’Arte Contemporanea MACA (con le sue periodiche proposte artistiche), il Museo di Sant’Angelo, il Museo del fungo della flora e dei licheni (unico in Italia e terzo nel mondo), il Museo dell’arte e della civiltà contadina, il Museo del Beato Francesco M. Greco, la Fondazione “V. Padula” (che conserva tutti i manoscritti dell’Autore acrese) ed il Premio “G. A. Arena”, che fanno onore all’intero paese.
A San Giovanni in Persiceto (BO) ho avuto occasione, giovedì 13 settembre 2018, di visitare il Planetario-Museo del Cielo e della Terra, diretto dall’astrofisico Romano Serra dell’Università di Bologna.
Per la passione e dedizione del suo direttore in tale Museo è stata allestita una collezione di oltre 600 meteoriti (e fulgoriti o folgoriti) e si organizza, settimanalmente, appuntamenti locali o convegni nazionali ed internazionali legati ai fenomeni del cosmo (comete, asteroidi, meteoroidi, folgori) ed ai prodotti del loro impatto sulla Terra reali e/o ipotetici (silica glass?).
Si espone la locandina del Calendario delle attività per il pubblico organizzate dal Museo del Cielo e della Terra di S. Giovanni in Persiceto (periodo settembre-ottobre 2018), le foto di un meteorite di 4,5 kg e di un campione di vetro del deserto libico.






PUBBLICATO 21/09/2018





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 1956  
Alimentazione. Ecco le Montanine, le patatine silane in sacchetto
Le Montanine. Una bella novità sul mercato italiano, le patatine fritte in sacchetto prodotte in Calabria, in Sila, a Camigliatello Silano grazie ad Antonio e Serena Paese, due giovani imprenditori ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 359  
Il punto sulla Promozione. Il Belvedere allunga, l’Acri delude
Terza giornata di ritorno. Il Belvedere allunga grazie alla vittoria ed alle concomitanze sconfitte di Rossanese e Praia, l’Acri delude, in coda Cutro e San Marco nei guai. Ad oggi l’unico play off ...
Leggi tutto

INTERVISTA  |  LETTO 798  
Focus. Verso le regionali con il prof. Walter Nocito
Legge regionale, soglie di sbarramento, candidature, sondaggi, questioni da affrontare per il neo governatore, rischio astensionismo. Ne abbiamo parlato con Walter Nocitò docente di istituzioni di ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 883  
La Notte dei Licei al classico Julia. E venerdì prossimo si replica allo scientifico
Non c’erano dubbi sulla riuscita dell’evento! La Notte Nazionale del Liceo Classico ha registrato un numero di visitatori oltre le aspettative. Genitori, bambini, studenti, cittadini hanno partecipa ...
Leggi tutto

INTERVISTA  |  LETTO 1502  
Focus. Autismo, associazione e progetti
Abbiamo incontrato Simona Ceccotti e Carmine Guido, rispettivamente presidente e vice presidente della associazione Agape' formata da famiglie con soggetti autistici. Con loro abbiamo parlato di co ...
Leggi tutto