NEWS Letto 1055  |    Stampa articolo

A trent'anni dalla fondazione, "Immagini d'Irlanda in Umbria" ha fatto 13! Inaugurata l'edizione 2018 di "Riflessidiversi"

Foto © Acri In Rete
Sandro Francesco Allegrini
A trent’anni dalla fondazione, “Immagini d’Irlanda in Umbria” ha fatto 13! Inaugurata l’edizione 2018 di “Riflessidiversi”.
Portando sugli scudi il “nostro” poeta perugino-calabrese Francesco Curto. In Sala dei Notari, il liceo scientifico Galileo Galilei (iniziativa coordinata dalla professoressa Margherita Bernardini), che ha portato un elevatissimo numero di classi, attente e partecipi. Oggi pomeriggio sarà la volta dell’Università per Stranieri.
E poi, oggi 27 settembre, a Magione, l’Istituto Omnicomprensivo “Giuseppe Mazzini”.
Quindi la storica presenza alla magionese Torre dei Lambardi, per chiudere, a Perugia, con l’ITET (Capitini-Vittorio Emanuele-Arnolfo di Cambio).
Il Capitini è stata la prima scuola che ha accettato la collaborazione, attraverso l’attivo coinvolgimento della professoressa  Martina Radig che segue ancora l’iniziativa con passione e professionalità. Motivata soddisfazione espressa da Fernando Trilli, presidente dell’Associazione e direttore artistico  della manifestazione.
Ai Notari – come di consueto – si sono letti brani poetici bilingui. I poeti irlandesi nella traduzione di Rita Castigli.
Il poeta Francesco Curto voltato in inglese da Eiléan Nì Chuilleanàin. Curto, peraltro, è un autore che può vantare una lunga consuetudine di incontri con le scuole, sia nella natia terra calabra che nel resto d’Italia.
I suoi scritti, freschi, intrisi di ideali e sentimenti forti, risultano particolarmente graditi al pubblico giovanile.
Curto ha all’attivo oltre 15 raccolte poetiche e un romanzo (“Il bivio”) ed è poeta amatissimo da figure di rango: si pensi al pluriennale rapporto di stima e amicizia che lo legò a monsignor Elio Bromuri, il quale non esitò a commentare i suoi libri.
Curto è stato inoltre direttore della Mensa universitaria di via Pascoli e di vari  collegi Adisu: ragion per cui, studenti ed ex studenti, oggi affermati professionisti, vantano un’assidua consuetudine con la sua pagina.
Per l’Irlanda, i poeti Judith Mok (che si è anche espressa nel canto lirico), Michael O’ Loughlin e la stessa Eiléan Nì Chuilleanàin.
Per le scuole, uno scampolo di mattinata che avrà di certo inciso più dello stesso tempo coi ragazzi curvi sui libri.
A riprova del fatto che – malgrado i tempi e le querimonie di passatisti e parrucconi – l’uomo d’oggi, come quello di ieri, ha sempre bisogno del canto e delle visioni dei poeti.

PUBBLICATO 27/09/2018





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 37  
Comune. Fondi per la digitalizzazione dell'archivio e della biblioteca
C’è anche il Comune di Acri tra i ventisei Enti ammessi al finanziamento regionale per la digitalizzazione e la riorganizzazione della biblioteca e dell’archivio.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 841  
Terremoti e sicurezza. Il comune alle prese con la vulnerabilità sismica degli edifici pubblici
Considerata la pericolosità del territorio e gli edifici pubblici datati, meglio prevenire. Sicchè anche il Comune di Acri, su indicazione del Ministero della Pubblica Istruzione, è impegnato a veri ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1291  
La terza volta
La serata è fredda, del resto è in linea con le temperature della nostra città, ammantata di neve da una settimana. Entrare in un ambiente caldo e accogliente, come quello che offre la Caffetteria “ ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 2169  
Ricordando il dott. Angelo Elia
Angelo era uno di noi, un ragazzo con cui nel 1958 abbiamo frequentato la terza Media nel nuovo edificio scolastico di Cappuccini, inaugurato proprio in quello stesso anno.
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 2375  
Dissesto economico-politico e sociale ad Acri
L’attuale sindaco avvocato Pino Capalbo e la giunta comunale sono stati eletti nelle consultazioni amministrative dell’11 giugno e successivamente proclamati dall’ufficio centrale in data 27 giugno ...
Leggi tutto