SPORT Letto 887  |    Stampa articolo

Eccellenza. Fc Calcio Acri - Corigliano 0 - 2

Foto © Acri In Rete
Redazione
Fc Calcio Acri: Agliuzza 6, D'Amico 6 (86° Mauro sv), Brandi 6 (46° Conforti 6), Calomino 6 (51° Gradilone 6), Perri 6.5, Martinez 6.5, Rose 6 (61° Milordo 6), Perna 6, Meta 6.5, Scalese 6 (84° Spezzano sv), Ferraro 6. All. Delogu

Corigliano: D'Aquino 6, Gullo 6, Mazza 6 (70° Palma sv), Cosenza 6.5, Cassaro 6, Lamorte 6 (72° Bertini 6), Isgrò 6 (81° De Simone sv 6), Foderaro M. 6, Piemontese 6, Biondo 6 (78° Lamberti sv), Criniti 5 (46° Bezziccheri 5). All. De Feo

Marcatori: 42° Cosenza, 51° Piemontese
Arbitro: Leone di Cosenza (Assistenti: Sportelli e Gigliotti di Lamezia Terme)
Note: Circa 700 spettatori Con una buona rappresentanza di suppoter ospiti. Ammoniti: Rose, Clamoni e Perna (A), La Monte, Foderaro e Biondo (C). Angoli: 3-5. Rec. 1’, 3’

Acri – Il Corigliano espugna il Pasquale Castrovillari approfittando di due calci da fermo che sorprendono la retroguardia rossonera e regalano agli uomini di mister De Feo la quinta vittoria consecutiva.
Per i rossoneri di mister Delogu una sconfitta che ci può stare contro una corazzata anche se nel primo tempo la formazione di casa, ha sfiorato in un paio di occasione, il gol.
Sulla carta non ci doveva essere incontro, come auspicato dal borioso presidente Nucaro e invece la formazione di casa ha mostrato belle trame di gioco e soprattutto quella determinazione che servirà per conquistare la salvezza.
Il tecnico dei rossoneri parte con Aglizza in porta, in difesa capitan Perri insieme al Tuma Martinez al centro della difesa, Brandi e D'Amico a fungere da esterni.
A centrocampo Rose, Perna e l'ultimo arrivato Calomino. Un pò più avanzato, Scalese con Ferraro e Meta a fungere da attaccanti.
Sin dai primi minuti i rossoneri fanno capire agli avversari che sarà difficile per la formazione ospite arrivare dalle parti di Agliuzza e al 9° approfittano di uno svarione difensivo ne approfitta Meta ma il tiro dell'attaccante rossonero viene respinto sulla linea da La Monrte.
Passano i minuti e i rossoneri conquistano metri e si arriva così al 25°, da una veloce ripartenza la sfera arriva a Meta che non ci pensa un secondo e cerca l'angolino ma il il tiro termina a lato con D'Aquino che non ci sarebbe arrivato.
Gli uomini in casacca biancazzurra sono in balia dei rossoneri e così al 27° ci prova Ferraro ma il tiro dell'attaccante rossonero termina alla destra del portiere.
I minuti passano con i rossoneri alla ricerca del gol del vantaggio che non arriva e, finalmente, al 39° i biancoazzurri si presentano dalle parti di Agliuzza con Biondo che in area rossonera tenta la rovesciata ma la sfera si spegne a lato.
Tre minuti dopo arriva il gol del vantaggio per gli uomini di mister De Feo. Dagli sviluppi di un contrasto tra Perri e Piemontese, Leone si inventa una punizione che si incarica di battere Foderaro, la palla viene respinta da Agliuzza, Cosenza in sospetto fuorigioco insacca.
I rossoneri si avventano sull'assistente ma il collaboratore conferma la regolarità del gol.
La seconda parte della contesa si apre con il raddoppio degli ospiti. Al 51° Piemontese calcia una punizione velenosissima con la sfera che si insacca alla sinistra di Agliuzza.
I ragazzi di mister Delogu nonostante il calo fisico, continuano a macinare gioco alla ricerca del gol che sembra arrivare alla mezz'ora.
Punizione dalla destra di Scalese per la testa di D'Amico, D'Acquino si supera negando al laterale rossonero la gioia del gol e con un prodigioso intervento toglie la palla indirizzata al fondo della rete.
Passano 3 minuti e Leone mette fine all'incontro con le due formazioni che vanno a raccogliere i meritati applausi dalle rispettive tifoserie.

PUBBLICATO 08/10/2018





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 53  
Comune. Fondi per la digitalizzazione dell'archivio e della biblioteca
C’è anche il Comune di Acri tra i ventisei Enti ammessi al finanziamento regionale per la digitalizzazione e la riorganizzazione della biblioteca e dell’archivio.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 847  
Terremoti e sicurezza. Il comune alle prese con la vulnerabilità sismica degli edifici pubblici
Considerata la pericolosità del territorio e gli edifici pubblici datati, meglio prevenire. Sicchè anche il Comune di Acri, su indicazione del Ministero della Pubblica Istruzione, è impegnato a veri ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1291  
La terza volta
La serata è fredda, del resto è in linea con le temperature della nostra città, ammantata di neve da una settimana. Entrare in un ambiente caldo e accogliente, come quello che offre la Caffetteria “ ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 2169  
Ricordando il dott. Angelo Elia
Angelo era uno di noi, un ragazzo con cui nel 1958 abbiamo frequentato la terza Media nel nuovo edificio scolastico di Cappuccini, inaugurato proprio in quello stesso anno.
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 2376  
Dissesto economico-politico e sociale ad Acri
L’attuale sindaco avvocato Pino Capalbo e la giunta comunale sono stati eletti nelle consultazioni amministrative dell’11 giugno e successivamente proclamati dall’ufficio centrale in data 27 giugno ...
Leggi tutto