SPORT Letto 887  |    Stampa articolo

Eccellenza. Fc Calcio Acri - Isola Capo Rizzuto 1 - 1

Foto © Acri In Rete
Redazione
FC CALCIO ACRI: Gencarelli 6, Milordo 6, Brandi 6, Calomino 6 (75° Turco sv), Perri 6, Martinez 6, Perna 6, Sylla 6.5 (85° Gradilone sv), Meta 6.5, Scalese 6, Ferraro 6. Allenatore: Andreoli

ISOLA CAPO RIZZUTO: Lamberti 6, Liperoti, Greco 6, Ferrarelli 5 (77° Piperissa 6), Cosentino 5.5, Martino 6, Mirabelli 6 (92° M. Macrì sv), Lorecchio 6, Catania 6 (55° Innaro 6), Aprigliano 6, Mittica 6. Allenatore: Leone

MARCATORI: 2° pt Meta (A), 53° rig Catania (I)
ARBITRO: Esposito di Napoli 5 (Assistenti: Critelli di Catanzaro e Panetta di Locri 5)
NOTE: Circa 300 spettatori. Ammoniti: Ferraro, Perri (A), Catania, Lamberti (I) Angoli: 6-3. Rec. 1°, 5°

Acri – Su un terreno a limite della praticabilità i ragazzi del presidente Torchiaro conquistano un punto contro una diretta concorrente.
Dopo il pareggio nel debutto di mister Andreoli, contro un coriaceo Cutro, i rossoneri hanno cercato la prima vittoria della stagione ma colpa il terreno e anche qualche discutibile decisione del direttore di gara apparso inadeguato, hanno “regalato” alla squadra rossonera il secondo pareggio consecutivo.
Gli ospiti sono arrivati ad Acri con il chiaro intento di portare a casa un risultato positivo e grazie ad una gara accorta hanno portato a casa un punto che fa morale.
Il tecnico dei rossoneri, parte con il baby Genacarelli in porta, in difesa Perri insieme a Martinez, Milordo e Brandi da esterni. A centrocampo Calomino, Sylla e Perna.
Un pò più avanzato, Scalese con Ferraro e Meta a fungere da attaccanti.
Alla prima vera occasione l'Acri passa. Sylla dopo aver recuperato un pallone dalla tre quarti lasciapartire un bolide sul quale interviene Meta che devia di quel tanto che basta per spiazzare l'ex Lamberti.
Dopo il vantaggio la squadra di casa cerca di amministrare il gioco con azioni ben manovrate e così si arriva al 22° quando, sempre Sylla, scodella un pallone in area ma non trova gli attaccanti che non arrivano sul pallone anche perchè la difesa ospite libera la minaccia.
Passano i minuti e l'Acri al 30° si rende di nuovo pericoloso con Meta, ma il bomber dell'Acri viene fermato dal terreno di gioco che penalizza la sua conclusione.
Sul finire del tempo gli ospiti si affacciano dalle parti di Gencarelli, fino a qual momento inoperoso, con un calcio di punizione che viene deviato dalla barriera.
La seconda frazione di gioco si apre sempre con i rossoneri alla ricerca del gol del raddoppio e al 48° è sempre Meta a rendersi pericoloso con un tiro che fa la barba alla traversa.
Al 53° gli ospiti raggiungono il pareggio grazie ad un penalty che il signor Esposito decreta per una presunta trattenuta di Sylla su Catania.
Per l'arbitro è rigore, si incarica di battere Catania che spiazza Gencarelli.
I rossoneri non ci stanno e si ributtano in avanti e così 61° il “distratto” signor Esposito annulla un gol, apparso a tutti regolare, di Meta per un presunto fuorigioco.
Dalle proteste che scaturiscano a farne le spese è il neo presidente Torchiaro che viene espulso per qualche parolina di troppo nei confronti della giacchetta nera napoletana.
Passano pochi minuti e Ferraro viene beccato in fuorigioco, ben lanciato in contropiede.
Quaado la gara sembra volgere al termine arrivano due chiare occasioni per entrambe le formazioni, la prima capita a Piperissa dell'Isola e poi minuti dopo a Turco che nel recupero spreca una ghiotta occasione.

PUBBLICATO 05/11/2018





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 1148  
Morte Toscano. Condannato il Comune. Risarcimenti per due milioni
La vicenda risale al 2004, quando Luigi Toscano, trentenne, muore a seguito di un incidente sul lavoro al di fuori dello stadio comunale di via Seggio, oggetto di lavori appaltati dal Comune....
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 5132  
Robur vicit?
Chi, nella propria araldica, ha il riferimento al termine ‘forza’ prova ad attribuirsi la legittimità della supponenza. Ci sarà riuscito? La previsione - fatta mesi addietro - che ad Ac ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 723  
Politica. Quegli screzi tra maggioranza e opposizione che non interessano a nessuno.
Scriviamolo subito. A noi, intesi come singoli esponenti di una comunità, non interessa nulla di cosa si occupano, fuori da palazzo Gencarelli, i diciassette consiglieri comunali....
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1664  
Soddisfazioni
Sono giornate queste di grande fermento nella politica locale. Cambiano gli assetti nella maggioranza che guida il Comune. Nella stessa infatti si registrano movimenti sia in uscita che in entrata. ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1532  
Consapevolezza del proprio ruolo e funzioni
Il consigliere Emilio Turano convinto che per sentirsi coscientemente apposto con i propri elettori piuttosto che con l’intera Città di Acri; che per risolvere problemi che vengono da lontano, che s ...
Leggi tutto