NEWS Letto 1558  |    Stampa articolo

I fatti della settimana. Il premio Padula, il flop di Lucano, la morte di Fusaro

Foto © Acri In Rete
Redazione
Il Premio letterario Padula, il processo per la morte di Fusaro e la politica sono le notizie scelte questa settimana.
Premio Padula. Cala il sipario sull’undicesima edizione del Premio letterario Padula. La serata finale è stata presentata da Tiziana Ferrario, ex giornalista del Tg1. Tra gli ospiti più illustri, Massimo Cacciari, Paolo Virzì, Ezio Mauro e Mimmo Lucano. Tutti i premiati hanno ricevuto una statua in vetro del maestro Vigliaturo, un assegno e una copia de “Il Bruzio.”
Tra le cose più interessanti emerse nella serata finale, il giudizio negativo espresso da alcuni ospiti nei riguardi dell’attuale governo nazionale.
Infantili, incompetenti, immaturi e cazzari”, così sono stati definiti gli attuali governanti, soprattutto da Virzì e Cacciari. Nella giornata in cui era presente il sindaco di Riace, verso il quale la procura di Locri ha emesso un divieto di dimora nella stessa Riace, la sala non era piena e l’assenza di cittadini, intellettuali e istituzioni si è fatta sentire. Lucano è stato intervistato dall’esperto Filippo Veltri, nessun riferimento, però, alla vicenda giudiziaria che vede il sindaco di Riace accusato di abuso d’ufficio, concussione e truffa. Decreto Salvini e Minniti, verso cui Lucano non ha avuto parole di elogio, gli argomenti trattati.
Morte Fusaro. La Procura di Novara sta lavorando alacremente per fare luce sulla vicenda che, nel 2012, provocò la morte di Antonio Fusaro dopo un intervento chirurgico.
Il primario Ezio Micalizzi sarà rinviato a giudizio per i motivi che potete leggere nell’articolo pubblicato qualche giorno fa. Nessuna colpa per gli altri membri dello staff medico che operò Fusaro.
Politica.
Clima sempre più rovente tra maggioranza e Feraudo, consigliere di opposizione, verso cui la stessa maggioranza voleva sollevare un caso di incompatibilità.
Voleva, appunto, perché la questione, trattata nella seduta dei capigruppo del 23 novembre, non è stata poi inserita tra i punti all’ordine del giorno del prossimo consiglio comunale che dovrebbe tenersi martedì 4 e non lunedì 3 come inizialmente previsto.
I “fatti della settimana” tornano settimana prossima.

PUBBLICATO 02/12/2018





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 1088  
Morte Toscano. Condannato il Comune. Risarcimenti per due milioni
La vicenda risale al 2004, quando Luigi Toscano, trentenne, muore a seguito di un incidente sul lavoro al di fuori dello stadio comunale di via Seggio, oggetto di lavori appaltati dal Comune....
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 5083  
Robur vicit?
Chi, nella propria araldica, ha il riferimento al termine ‘forza’ prova ad attribuirsi la legittimità della supponenza. Ci sarà riuscito? La previsione - fatta mesi addietro - che ad Ac ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 713  
Politica. Quegli screzi tra maggioranza e opposizione che non interessano a nessuno.
Scriviamolo subito. A noi, intesi come singoli esponenti di una comunità, non interessa nulla di cosa si occupano, fuori da palazzo Gencarelli, i diciassette consiglieri comunali....
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1649  
Soddisfazioni
Sono giornate queste di grande fermento nella politica locale. Cambiano gli assetti nella maggioranza che guida il Comune. Nella stessa infatti si registrano movimenti sia in uscita che in entrata. ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1520  
Consapevolezza del proprio ruolo e funzioni
Il consigliere Emilio Turano convinto che per sentirsi coscientemente apposto con i propri elettori piuttosto che con l’intera Città di Acri; che per risolvere problemi che vengono da lontano, che s ...
Leggi tutto