COMUNICATO STAMPA Letto 707  |    Stampa articolo

Dal lavoro con le scuole alla mappatura dei Comuni. Presentati i risultati del progetto Ambiente e amianto

Foto © Acri In Rete
ONA Cosenza
È giunto al termine il progetto “Ambiente e Amianto”, il lavoro dell’Ona Cosenza finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che ha tenuto impegnato uno staff di volontari ed esperti dell’associazione per circa un anno.
I risultati sono stati presentati venerdì scorso alla Cittadella del Volontariato in un incontro a cui hanno preso parte il presidente dell’Ona Cosenza Giuseppe Infusini, il responsabile del progetto nonché commissario regionale Ona Beniamino Falvo, la coordinatrice del progetto e segretaria dell’associazione Rosaria Ginese, assieme alla squadra di giovani che ha portato avanti il lavoro: Alessia Falco, Carmine Ferraro, Iole Pardino, Serena Pecoraro, Francesco Piccolo, Giovanna Terranova, Mariassunta Veneziano.
Il team ha illustrato le diverse fasi del progetto, da quella organizzativa e formativa, alle attività sul campo, portate avanti con i Comuni di Rose e Montalto – dove sono stati attivi, per la durata del progetto, gli sportelli amianto – le scuole Ipsia “Marconi” di Cosenza e Itgc “G.B. Falcone” di Acri – rappresentato in sala dalla professoressa Tina Viteritti – e l’associazione culturale “In dulcedine societatis” di Rende.
La squadra dell’Ona Cosenza ha messo in luce i risultati concreti ottenuti, dalla mappatura della presenza di manufatti contenenti amianto nei territori oggetto del progetto alla predisposizione di un modello di rilevamento ed elaborazione dei dati.
Un modello la cui validità è stata sottolineata da Beniamino Falvo, in quanto non fine a se stesso ma riproponibile in altri contesti.
Soddisfatto del lavoro svolto Giuseppe Infusini, il quale però non ha mancato di sottolineare le difficoltà con le quali questo progetto è stato portato avanti, principalmente per il ritardo nella corresponsione dei finanziamenti ministeriali, ritardi che non hanno compromesso la riuscita del progetto solo grazie alla tenacia di tutta la squadra dell’Ona Cosenza.
Tra i presenti in sala anche gli studenti della Classe IV B dell’Ipss “L. Da Vinci” di Cosenza, scuola con la quale l’Ona sta svolgendo un percorso formativo ed orientamento di Alternanza Scuola Lavoro.

PUBBLICATO 04/12/2018





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 1085  
Morte Toscano. Condannato il Comune. Risarcimenti per due milioni
La vicenda risale al 2004, quando Luigi Toscano, trentenne, muore a seguito di un incidente sul lavoro al di fuori dello stadio comunale di via Seggio, oggetto di lavori appaltati dal Comune....
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 5083  
Robur vicit?
Chi, nella propria araldica, ha il riferimento al termine ‘forza’ prova ad attribuirsi la legittimità della supponenza. Ci sarà riuscito? La previsione - fatta mesi addietro - che ad Ac ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 713  
Politica. Quegli screzi tra maggioranza e opposizione che non interessano a nessuno.
Scriviamolo subito. A noi, intesi come singoli esponenti di una comunità, non interessa nulla di cosa si occupano, fuori da palazzo Gencarelli, i diciassette consiglieri comunali....
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1649  
Soddisfazioni
Sono giornate queste di grande fermento nella politica locale. Cambiano gli assetti nella maggioranza che guida il Comune. Nella stessa infatti si registrano movimenti sia in uscita che in entrata. ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1520  
Consapevolezza del proprio ruolo e funzioni
Il consigliere Emilio Turano convinto che per sentirsi coscientemente apposto con i propri elettori piuttosto che con l’intera Città di Acri; che per risolvere problemi che vengono da lontano, che s ...
Leggi tutto