COMUNICATO STAMPA Letto 2665  |    Stampa articolo

Atto intimidatorio ad Acri

Foto © Acri In Rete
Attivisti Acri 5 Stelle
Acri che per tanti anni è stata considerata un’isola felice, non può diventare terra di conquista della criminalità, in qualsiasi sua forma.
Piena solidarietà e sostegno morale va a Carmine Morrone, proprietario di una agenzia di pompe funebri, che la notte del 4 gennaio scorso, mentre era fuori sede con la famiglia, ha subito un grave atto doloso e d'intimidazione.
Ignoti hanno forzato il garage presso la propria abitazione a San Giacomo d'Acri, incendiando e distruggendo il carro funebre ed i locali dove era custodito.
Finora non era mai accaduto in una delle frazioni più popolose di Acri un atto delinquenziale di tale gravità.
Questo vile atto segue quelli avvenuti negli ultimi mesi, con una serie di furti in abitazioni, con l’asportazione di oggetti di valore, di apparecchiature elettroniche, di un auto, e finanche di animali e prodotti agricoli da allevamenti nelle campagne.
Chi abita nelle zone periferiche è tendenzialmente più esposto a questi tipi di incursioni, sentendosi in qualche modo abbandonato dalle istituzioni.
Furti in abitazione avvenuti anche in pieno centro ad Acri con cadenza purtroppo costante, basti ricordare le stagioni da vera e propria emergenza sociale avvenute negli ultimi anni.
Occorre adottare tutte le misure necessarie per il contrasto all’illegalità, come l’installazione sul territorio di un sistema di videosorveglianza, il quale risulta in parte già predisposto e che doveva essere già attivato nel 2013, ma mai entrato in funzione. Il sindaco Capalbo, durante incontri con la cittadinanza aveva promesso che sarebbe stata stipulata una convenzione con la prefettura per l’installazione di telecamere di controllo, lo sollecitiamo pertanto ad agire in tal senso.
La sorveglianza è necessaria anche per reprimere atti di inciviltà di taluni che abbandonano rifiuti in diverse zone del nostro territorio.
Il sospetto, più che legittimo, è che chi abbandona i rifiuti possa non essere censito all’anagrafe tributaria comunale e che quindi costi doppiamente alla collettività.
L’occhio vigile delle telecamere deve comunque essere accompagnato da un’attenzione alta dei cittadini a movimenti ed attività sospetti, contattando eventualmente le forze dell’ordine nei casi si ravveda la necessità.
L'augurio è che l'attività lavorativa dell'Agenzia Funebre di Carmine Morrone, riprenda in tempi brevi, per dare una forte scossa di coraggio a tutto l'ambiente sangiacomese ed acrese. Il titolare ha dichiarato che continuerà comunque la propria attività “in un’ottica di legalità ed onestà”, segnale di speranza per un territorio come quello acrese che lascia andare ancora troppi giovani che invece potrebbero restare ed investire nella nostra città.

PUBBLICATO 11/01/2019





Ultime Notizie

NEWS   |  LETTO 495  
Sanita', il Governo spodesta i governatori. Un provvedimento mai preso prima d'ora
La Calabria arricchisce il suo curriculum. Di cose negative. Acri in rete non ha mai affrontato o riportato notizie...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 263  
Buona Pasqua
La proprietà, la direzione e la redazione di Acri in rete augurano a tutti voi una serena Pasqua
Leggi tutto

VIAGGI  |  LETTO 658  
Una gita a… Spezzano Sila
Con l’arrivo delle belle giornate ritorna la possibilità e la voglia di effettuare escursioni e gite...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 700  
Fc Calcio Acri, abbiamo sbagliato a concedere fiducia
Rimaniamo amareggiati della decisione improvvisa dei calciatori di rinunciare ad allenarsi in un momento....
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1208  
Europee, ecco liste e candidati per la circoscrizione Sud
Sono state presentate le liste elettorali per le elezioni all’Europarlamento del prossimo 26 maggio....
Leggi tutto