OPINIONE Letto 1721  |    Stampa articolo

E quindi uscimmo a riveder le stelle...

Foto © Acri In Rete
Redazione
Oggi vogliamo pubblicare delle riflessioni che sono giunte alla nostra redazione da parte di un gruppo di persone accomunate da una stessa problematica: casi di malasanità riguardanti trasfusioni di sangue infetto.
Queste persone, la cui vita è cambiata a seguito di una “banale” trasfusione, hanno portato le loro storie in tribunale, facendosi assistere dall'Avvocato acrese Maria Rosaria Coschignano, grazie alla quale, a seguito di un percorso lungo e tortuoso, sono riuscite ad avere Giustizia.
"Ad un certo punto della tua vita ti capitano degli episodi che possono cambiartela per sempre ed in maniera inesorabile.
Ti ritrovi a sottoporti ad un banale intervento chirurgico, o a mettere al mondo un figlio e in quel giorno viene firmata la tua condanna a morte!
Qualcuno ha pensato bene di non fare i dovuti controlli su quel sangue che ti è stato iniettato e che per te da linfa vitale si è trasformata in linfa mortale.
Inizia Così il nostro calvario fatto di paure, rinunce, sofferenze e in alcuni casi anche abbandoni.
L’epatite C è contaggiosa e tu sei costretto a vivere in quasi isolamento anche tra le mura di casa tua, privandoti anche di un bacio o dell’abbraccio di un figlio per paura di infettarlo, ti ritrovi così a fare gruppo con gli “appestati come te”…e non trovi via d’uscita, nessuno è responsabile di niente.
Per fortuna nella vita esistono gli Angeli e noi ne abbiamo incontrato uno: l’Avvocato Maria Rosaria Coschignano di Acri che con la sua professionalità e dedizione, anche quando tutto sembrava perso, all’esito di un percorso lungo e tortuoso è riuscita a farci avere la tanto agognata Giustizia, a lei va tutta la nostra gratitudine, nessuna remunerazione economica potrà ripagarla del suo impegno.
Un pensiero va a qualcuno di noi che purtroppo è andato via prima ma che da lassù sicuramente sarà d’accordo con noi.
Nessuno ci potrà ridare gli anni e le occasioni perdute, però Giustizia è stata fatta! Il nostro monito è non arrendetevi e se caso mai qualcosa non dovesse andar bene almeno ci avete provato
".

PUBBLICATO 26/01/2019





Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 1117  
Ai Consiglieri di maggioranza... Abbandoniamo l'idea dell'Ecodistretto
Avrei voluto che la discussione partisse dalle sedi opportune e nella città venisse promossa da coloro, sindaco, assessori e consiglieri di maggioranza, che per mesi e per primi hanno seguito tutte ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 711  
Non siamo folli!!!
Lunedì 12 Agosto il comitato No all’ecodistretto ad Acri ha incontrato pubblicamente il professor Carlo Tansi, ex capo della protezione civile, geologo e ricercatore CNR, che ha evidenziato che la c ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1258  
I rifiuti, da problema a nuova risorsa: apprendiamo dall’esperienza
La proposta di un “Ecodistretto” ad Acri, sta animando il dibattito di queste settimane. Una questione che chiama...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1421  
Notte Bianca. Il programma
Sabato 17 agosto è in programma la Notte Bianca. Tanti gli eventi che prenderanno il via alle 20 e termineranno alle prime luci dell'alba.
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1355  
L’impianto dell’acqua Sila … dopo il sogno. Allarmante l’impatto ambientale dell’ecodistretto.
L’Acqua Sila, l’impianto per lo sfruttamento delle risorse idriche di contrada Policaretto....
Leggi tutto