NEWS Letto 2185  |    Stampa articolo

Europee. Ecco chi voteranno i leghisti acresi

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
Dopo le nostre anticipazioni arriva la conferma. I “leghisti acresi” faranno confluire i loro voti su Vincenzo Sofo, 32 anni, milanese ma con origini calabre (i genitori sono di Bovalino).
Sofo, punto di riferimento calabrese di Salvini, ha incontrato iscritti e simpatizzanti presso “La Veranda” dove si sono ritrovati leghisti di Acri, Bisignano, Luzzi, Rose e di altri centri della valle del Crati.
Un gruppo consistente ed anche entusiasta.
Presenti ex amministratori, liberi professionisti, ex sindaci, imprenditori.
Tra loro anche Pietro Molinaro, già presidente regionale della Coldiretti e candidato in pectore per la presidenza della regione.
Sofo, laureato in economia, noto per essere il fidanzato della nipote di Marine Le Pen, ha parlato di una Calabria presa in giro per troppo tempo e arretrata, sebbene le tante potenzialità, per colpa di una classe dirigente incapace.
Vogliamo portare qui, ha detto, il modello amministrativo che tante cose positive ha prodotto al nord.”
Ed ancora; “dateci una chance per invertire la rotta, dateci fiducia per il rilancio della Calabria.” Infine; “le Europee sono un banco di prova importante anche per le regionali dove la Lega vuole essere protagonista.”
Pare che il gruppo leghista acrese stia crescendo in termini di adesioni (in sala molti esponenti del centro destra che in passato hanno occupato ruoli politici ed istituzionali importanti) e l’obiettivo è quello di dare un grosso contributo. Ultime ore di campagna elettorale e di incontri.
Martedì sarà in città Lorenzo Cesa, Fi-Udc, alle 18 al cinema san Domenico mentre nei giorni scorsi si sono visti Fulvia Caligiuri, Fi e Franco Iacucci, Pd, presidente della provincia di Cosenza.
Annunciata anche la presenza della cosentina Laura Ferrara, Movimento Cinque Stelle.
Si vota solo domenica 26 maggio, dalle 7 alle 23. Si possono esprimere fino a tre preferenze (due maschi ed una femmina).
Nel 2014 si recarono a votare oltre ottomila persone, il 41%, 4400 maschi, 3700 femmine.
Il primo partito fu il Partito Democratico con 2800 voti (37%,) a seguire Movimento Cinque Stelle, 2000 voti (26,6%), quindi Nuovo Centro Destra Udc, 1200 voti (21%), Forza Italia, 670 consensi (8,8%), Fratelli d’Italia, 90 voti (1,1%), Lega Nord 23 (0,3%).
Non è presente alcun candidato locale.
Cinque anni fa, ci fu un solo candidato locale, Gino Trematerra, eurodeputato uscente, che raccolse 1200 voti tra le fila del Ncd-Udc, risultando il candidato più votato a seguire Laura Ferrara (M5S), 790 voti (eletta), Mario Maiolo (Pd) 752 voti, Mario Pirillo (Pd) 613 voti, Massimo Paolucci (Pd) 580 voti (eletto), Cesa 333 (Ncd-Udc, eletto).
Buone anche le performance di Aldo Patricello e Raffaele Fitto (FI), entrambi eletti, con 287 e 262 voti.

PUBBLICATO 19/05/2019





Ultime Notizie

SPORT  |  LETTO 302  
Calcio a cinque. Serralonga Pertina pareggia ma resta prima
Finisce in parità lo scontro al vertice del Girone A di Serie C2....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1568  
La vicenda della donna costretta a dormire su una panchina per lavorare. Inventato un caso mediatico
Riteniamo opportuno pubblicare la notizia perché essa coinvolge anche nostri concittadini....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1270  
Addio a Frà Egidio
Volutamente abbiamo fatto trascorrere i giorni di festa per poi ricordare Frà Egidio Cozzolino....
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 509  
Il punto sulla Promozione. Acri in crisi
Nella nona giornata spiccano la seconda sconfitta consecutiva dell’Acri, il quarto posto del San Fili....
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 5037  
Se anche i commercianti acresi snobbano Acri
Abbiamo aspettato un po’ di tempo prima di pubblicare questa nostra opinione. Abbiamo tergiversato perché....
Leggi tutto