SPORT Letto 1192  |    Stampa articolo

Un arcobaleno in Campo

Foto © Acri In Rete
Redazione
Giovedì 23 maggio, per il quarto anno consecutivo ,presso lo stadio comunale “Pasquale Castrovillari”, si è svolta la giornata conclusiva dell’iniziativa “Sport di classe”, il progetto nato dall’impegno congiunto del Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca (MIUR) e del Comitato Olimpico Nazionale Italiano (CONI), per promuovere e diffondere l’educazione motoria nella scuola primaria.
L’evento è stato organizzato dai Dirigenti scolastici dei tre Istituti Comprensivi presenti sul territorio acrese, Giulia Rachele D’Amico, Franco Murano e Simona Sansosti, in collaborazione con il Sindaco l’Avvocato Pino Capalbo ed i Professori di scienze motorie nominati dall’USR Calabria , che hanno lavorato con gli alunni delle ultime due classi della scuola primaria : la Prof.ssa Nicoletta Coschignano per il "Beato Francesco Maria Greco" e per il “V. Padula” e la Prof.ssa Carmela Pisarro per il “San Giacomo-La Mucone” .
Le Professoresse di scienze motorie hanno realizzato nel corso dell’intero anno scolastico, il percorso motorio e valoriale promosso dal progetto, affrontando il tema del Fair Play; proprio a tal proposito l’idea delle esperte è stata quella di far emergere il senso di unione e aggregazione tra i vari Istituti Comprensivi, realizzando un arcobaleno gigante in campo, infatti i piccoli sportivi indossavano delle magliette coloratissime creando così un meraviglioso effetto ottico.
Circa 300 bambini hanno aperto la giornata intonando delle bellissime canzoni e si sono cimentati nei diversi giochi di fine anno, giochi a carattere ludico-motorio in cui ogni bambino ha mostrato le abilità apprese durante le ore dedicate all’attività motoria a scuola.
Durante la manifestazione sono stati coinvolti nei balli dei bambini i genitori, parenti ed amici che erano presenti alla manifestazione , in un clima di festa e di gioia.
A seguire e coordinare i bambini in campo, oltre alle Professoresse di Educazione fisica erano presenti tutte le maestre ed i maestri che hanno guidato i piccoli sportivi nei diversi giochi.
Presente alla manifestazione l'Assessore Dott.re Emanuele Le Pera, il quale ha ribadito l'importanza dell'educazione fisica già a partire dalla scuola primaria, ringraziando tutti coloro che con il loro contributo hanno reso possibile tale evento.
Un ringraziamento va ai docenti referenti dell'iniziativa "sport di classe": Maria Cozzolino, Luca De Marchi e Claudia Russo .
A fine esibizione, tutti i bambini sono stati premiati con un attestato di merito. Una giornata piena di emozioni e divertimento che rimarrà nei cuori di tutti coloro che hanno partecipato a questo evento.













PUBBLICATO 29/05/2019





Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 2154  
Comune. Dimissioni in giunta?
Lo abbiamo scritto qualche giorno fa. All’interno della maggioranza e della giunta non c’è un clima sereno. E non certo per colpa di questa testata giornalistica. Non è un mistero che consiglieri e ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 2085  
Amministrazione Comunale allo sbando
Pessima replica quella dell'Amministrazione comunale al comunicato dei consiglieri di opposizione che, allarmati e preoccupati per i gravissimi fatti di criminalità consumatisi ai danni di quei conc ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 518  
Tirocinanti Miur-Mibact: Quali prospettive per il nostro futuro?
Siamo padri e madri di famiglia, giovani e meno giovani che prestano servizio presso due distinti comparti ministeriali cioè Miur e Mibact a seguito di manifestazione d'interesse del 2016 e di cui l ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1349  
Questione di voti... ma anche di stile
Gentile Direttore, Leggendo il suo editoriale( E’ una questione. .. di voti), non senza sorpresa, ho scoperto di essere stato oggetto della Sua attenzione. Considerando il contenuto dello stesso, ri ...
Leggi tutto

INTERVISTA  |  LETTO 337  
Focus. Un docufilm su Losardo
Giovanni Losardo era un politico di Cetraro, ha ricoperto il ruolo di segretario della procura di Paola. Fu ucciso a colpi di fucile nel 1980. Un delitto ancora oggi impunito.
Leggi tutto