CRONACA Letto 3165  |    Stampa articolo

Microcriminalità. Furti di auto con “Cavallo di ritorno”

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
Una nuova emergenza sta colpendo il territorio. Eventi che stanno creando apprensione e preoccupazione tra la comunità. Ai furti nelle abitazioni, soprattutto nella periferia nord (di cui ci si siamo occupati nei giorni scorsi), si sono aggiunti i furti di auto con il metodo del “Cavallo di ritorno”. Secondo le testimonianze da noi raccolte, negli ultimi giorni i malviventi hanno agito nella notte rubando auto di piccola e media cilindrata che, o vengono rimesse sul mercato nero, o smontate per la vendita dei pezzi o restituite al proprietario dietro il pagamento di una somma che, per questi tipi di auto, varia dai mille ai tre mila euro. I modelli più rubati, come scrivevamo, sono anche i più popolari, sempre più ricercati per la vendita dei pezzi di ricambio o per compiere attività criminali. Alcuni denunciano presso le forze dell’ordine altri aspettano la fatidica telefonata da parte degli estorsori che, solitamente, arriva dopo qualche ora. Si tratterebbe di una vera e propria gang, forse con un basista locale in grado di dare utili suggerimenti. Sebbene sistemi di antifurto sempre più sofisticati, continua ad essere elevato, in tutta Italia, il numero dei furti perché, evidentemente, ladri esperti e con l'attrezzatura adeguata sono in grado di disattivare tali sistemi nel giro di pochi minuti. Ci si augura che gli organi competenti effettuino più controlli.

PUBBLICATO 07/06/2019





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 514  
HortusAcri e il piacere di Resta[r]te
Si è aperto con la lettura dell’articolo nove della Costituzione Italiana, da parte degli alunni del Liceo Scientifico V. Julia di Acri, l’ultimo evento - organizzato il 2 gennaio 2020 presso il Bar ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1519  
La proposta per La valle del Mucone come nuovo sistema di orti, di colture e sperimentazioni
La nostra è un’idea progettuale per la vallata del Mucone, più esattamente dell’area compresa tra la Centrale idroelettrica e il Ponte Mucone, un’area piuttosto grande in cui progettare e organizzar ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 669  
Lettera aperta al Presidente della Provincia di Cosenza Francesco Iacucci
Gent.mo Sig. Presidente, in diverse occasioni è stata messa alla sua cortese attenzione, la problematica relativa alla riattivazione della Convenzione per la manutenzione Ordinaria/Straordinaria su ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1038  
Il cammino basiliano calabrese esclude San Demetrio ed Acri
Fa specie che questo “Cammino di fede, arte, storia, minoranze linguistiche (greche e albanesi), foreste, natura incontaminata e paesaggi tra mare e monti, che inizia a Rocca Imperiale e termina a R ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1825  
Fessi
Giusto per capire, c’è qualcuno che cura la comunicazione per l’Amministrazione Comunale o gli Assessori, a livello mediatico, si muovono in autonomia, quindi in ordine sparso? La questione è curio ...
Leggi tutto