Comunicato stampa Letto 2573  |    Stampa articolo

Comune. Mobilità volontaria per cinque posti

Foto © Acri In Rete
Redazione
Il Comune ha emesso un avviso per la procedura di mobilità volontaria riservata a dipendenti di pubbliche amministrazioni, per la copertura di n° 5 posti.
N° 3 istruttori di vigilanza, Polizia Municipale, categoria C, n° 2 posti istruttori direttivi tecnici, ufficio lavori pubblici e urbanistica, categoria D.
Per i primi occorre il diploma per i secondi la laurea in ingegneria, architettura o equipollente.
L’avviso ed i moduli da compilare sono pubblicati sull’albo pretorio.
Il termine di scadenza è il 15 luglio 2019.

PUBBLICATO 14/06/2019





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 5202  
Coronavirus. Nella task force dell’ospedale Spallanzani anche un medico acrese
Ancora un esempio di eccellenza acrese. Presso l’ospedale INMI Lazzaro Spallanzani Istituto Nazionale Malattie Infettive di Roma, in questo periodo di grande supporto per il contrasto al Coronavirus ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 846  
Il punto sulla Promozione. Campionato riaperto, l’Acri vince in trasferta
Quinta giornata di ritorno. Campionato incredibilmente riaperto. La capolista Belvedere perde in casa, Rossano e Praia accorciano, in coda San Marco e Cutro sempre più nei guai. Ben 4 le vittorie es ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 1308  
Europee. La Lega acrese festeggia. Sofo va a Bruxelles. Ma il centro destra non dialoga
Anche i “leghisti” acresi (che in base alle ultime Europee e Regionali hanno rappresentato il 17% ed il 14% dell’elettorato), possono esultare. Ricordate Vincenzo Sofo? Ce ne siamo occupati nel ma ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 2677  
Ospedale. Riprendono gli esami di risonanza magnetica e gli interventi chirurgici
Finalmente una buona notizia. Speriamo che non siano soluzioni tampone, ovvero momentanee ma che siano, invece, a tempo indeterminato. Nei giorni scorsi sono ripresi gli esami di risonanza magnetica ...
Leggi tutto

INTERVISTA  |  LETTO 2375  
Focus. Disabilità e servizi assenti, vi racconto la mia storia
Nel 2012 la vita di Albino Pellegrino, e quella dei suoi familiari, cambia radicalmente, da qualche anno è costretto a vivere su una sedia a rotelle per una grave e rara patologia ancora non del tut ...
Leggi tutto