COMUNICATO STAMPA Letto 1307  |    Stampa articolo

Cultura & scuola. Padula nelle aule scolastiche

Foto © Acri In Rete
Fondazione Padula
L’anno del bicentenario della nascita di Vincenzo Padula (1819 – 2019) è iniziato con un evento di grande qualità culturale e di notevole spessore artistico.La formula organizzativa di quest’anno è rappresentata dalla sinergia collaborativa, voluta e perseguita con tenacia, dalla Fondazione ‘V. Padula’, dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Acri, e dal Museo della Civiltà Contadina. “Incontriamo il Padula”, dedicato alle scuole dell’Infanzia, Primarie e Secondarie di Primo Grado, ha inaugurato un anno che sarà ricco di proposte culturali, di giornate dedicate ai temi dell’attualità, dell’impegno civile, della riflessione sociale in un ‘Viaggio’ che culminerà il 30 novembre 2019 con la giornata della premiazione. L’evento “Incontriamo Vincenzo Padula nel bicentenario della nascita 1819-2019” ha avuto luogo nel palazzo Sanseverino/Falcone dal quattro all’otto giugno, e ha visto il coinvolgimento entusiastico dei tre Istituti Comprensivi, presenti nel Comune di Acri, fin dall’inizio dell’anno scolastico sulle opere e sulle tematiche care a Vincenzo Padula. I Dirigenti Scolastici, i Docenti e gli allievi sono stati impegnati in questo “Viaggio” di studio, di ricerca e di proposta creativa, culminato in una rappresentazione di grande impatto emotivo e nell’allestimento di una mostra di notevole esito artistico. Sul palcoscenico si sono susseguitieventi che hanno emozionato il pubblico presente e che hanno messo in rilievo l’elevata professionalità del corpo docente e l’interesse affettivo degli alunni. Di particolare impatto le esecuzioni delle Orchestre e dei Cori, i canti, i balli, le rappresentazioni teatrali, la proposta delle poesie inedite del Padula, la mostra di pitture, sculture, foto. I Maestri di Strumento Musicale sono stati particolarmente impegnati nella preparazione delle performances ed hanno ottenuto ottimi risultati nelle esecuzioni di brani originali composti per l’occasione.. Le poesie musicate e le varie rappresentazioni dell’Antonello, anche in forma ‘operistica’, hanno emozionato il pubblico presente e saranno certamente riproposte, perché di notevole qualità. Le Giornate Paduliane hanno avuto fin dall’inizio l’obiettivo di impegnare i ragazzi dell’infanzia, della primaria, delle secondarie di I grado in un lavoro di conoscenza, approfondimento e studio della figura del Padula e della sua produzione letteraria, utilizzando le pubblicazioni realizzate dalla Fondazione e distribuite nelle biblioteche dei plessi. E il Palazzo Sanseverino Falcone è stato animato per una settimana da 2000 presenze tra operatori e ragazzi, in una sorta di festival no stop di rappresentazioni di varia tipologia, una rassegna di prestigio ove la Scuola, supportata dagli enti organizzatori, ha offerto al territorio la sua capacità di produrre cultura.

PUBBLICATO 25/06/2019





Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 2093  
Consiglio comunale. Feraudo contro Gencarelli, la Prefettura risponde
“La Prefettura ha riscontrato il mio esposto contro il Presidente del Consiglio comunale. Ritengo tale intervento di particolare importanza e utile al fine di finalmente affermare nel consiglio comu ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 856  
Coronavirus in Calabria. I dati di lunedì 23 marzo. 292 positivi (+19)
Di seguito i dati divulgati dalla Regione. Sono stati effettuati 3144 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 292 (+19 rispetto a ieri), quelle negative sono 2852. I casi positivi ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1338  
Coronavirus. Ecco i punti di controllo per entrare in Calabria
Folla alla stazione ferroviaria di Paola, snodo importante per la provincia di Cosenza. I passeggeri sono stati tutti identificati, solo alcuni avevano l’autocertificazione compilata per comprovati ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1971  
Coronavirus. Nuova ordinanza del sindaco. Città blindata
Richiamate le ordinanze del presidente della regione Calabria e del Ministero della salute....
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1728  
La diffusione del Covid 19 in Italia: cronaca di un'epidemia
Non sono un medico, né tantomeno un virologo o un epidemiologo, né un esperto manager sanitario, per quanto in gioventù abbia anche avuto modo di occuparmi per alcuni anni di sanità pubblica, in qua ...
Leggi tutto