SPORT Letto 954  |    Stampa articolo

Fc Calcio Acri. Vicenda al capolinea. L'11 luglio scade l’iscrizione

Foto © Acri In Rete
Redazione
Mancano oramai poche ore al termine dell’iscrizione (11 luglio) e la situazione resta molto complicata.
Nelle ultime ore abbiamo registrato due posizioni; da una parte Carlo Stumpo, già calciatore dei rossoneri nonché appassionato e più volte promotore di valide iniziative per salvare titoli e squadre, dall’altra la società uscente.
Il primo si è detto disponibile a farsi promotore di una cordata per l’iscrizione al campionato di Promozione (che costa 5.300 euro) con opzione per l’iscrizione all’Eccellenza in caso di rinunce e ripescaggi.
Ad un patto, però; che la società uscente consegni al Comune bilanci, con eventuali debiti, e liberatorie.
Una richiesta che ha indispettito la vecchia società, anche se questa l'anno scorso quando prese in mano le redini della società quest'utlima era stata iscritta regolarmente al campionato, che prontamente ha riposto; “restiamo stupiti considerato che nei giorni passati restammo d’accordo che al momento del passaggio di consegne, come fatto lo scorso anno, si sarebbe stipulato un verbale, sottoscritto da tutti i soci della passata gestione per mantenere fede all’impegno preso di onorare eventuali debiti della stagione appena conclusasi.
Il signor Stumpo (e il suo gruppo ) puo’, se realmente lo riterra’ opportuno, tranquillamente procedere nelle sue intenzioni di iscrizione al campionato e nella futura gestione societaria sicuro che nessun debito della passata gestione verra’ accollato
."
Fin qui, dunque, le due posizioni.
Spettatore il Comune, e non può essere altrimenti, visto la situazione finanziaria dell’Ente e i già tanti sacrifici fatti (a proposito le bollette Enel pari a 10mila euro chi le ha pagate?)
Il ripristino del manto erboso e la successiva manutenzione a chi spetta?
Con tante gravi criticità appare assurdo chiedere al Comune anche di accollarsi le spese per una squadra di calcio che, al momento, non ha neanche futuro (rosa da formare completamente e staff tecnico).
Insomma una situazione tutt’altro che rosea ed un anno sabatico, in modo che tutti possiamo riflettere con calma, non sarebbe male.

PUBBLICATO 09/07/2019





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 4009  
Non ce l’ha fatta l’uomo ustionatosi
Mario T., l’uomo di 52 anni, celibe, che nella giornata di lunedì era rimasto vittima di gravi ustioni, mentre era intento ad accendere il caminetto, è deceduto stamattina al Centro grandi ustionati ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1949  
Ho incontrato un uomo
Ho avuto la fortuna di conoscerlo più di trent’anni fa, erano altri tempi niente a che vedere con gli attuali. Non perché mancassero i problemi, ma perché si affrontavano in maniera diversa, grazie ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 854  
Il Valzer della Poltrona
Dopo il “Ballo del Qua Qua”, il “Cha Cha Cha della segretaria”, “ la Mazurka di periferia”, avevamo pensato di averle viste (e sentite) un po’ tutte; lo abbiamo pensato ma,ahinoi, sbagliavamo.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 683  
Funghi e dispersi
Funghi e dispersi, un binomio, purtroppo, frequente. Le cronache di questi giorni ci raccontano di numerosi...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1574  
A proposito di Ecodistretto...
In data odierna si è tenuta presso il teatro Rendano la riunione ato Cosenza per discutere in merito alla allocazione del sito dell'ecodistretto.
Leggi tutto