POESIA Letto 1359  |    Stampa articolo

Salve, Acri

Foto © Acri In Rete
Enrica Gallo
Cara Acri, coronata di conifere e castagni, effondi i tuoi profumi d'intorno, e sei ricettacolo per chi, lontano dalla propria terra, cerca un porto sicuro.
L'ospitalità e il rispetto sono la cifra che ti caratterizza.
Ti saluto, Acri, ricordando la maestosità della Basilica e delle tante chiese dove, per volere materno, ho trascorso tante ore liete della mia fanciullezza.
La piccola chiesetta del bosco della Caccia è per me suggestione di primavera ed inizio estate, a cui arrivare lungo percorsi ombreggiati e sognanti.
Quante belle attività sono sorte negli anni.
L'acrese è intelligente e colto.
Le scuole, le librerie, le edicole, il premio letterario, i centri di informatica, questo straordinario sito, sono un punto di forza della cittadina.
Lunga vita, Acri, somma tra le somme.

PUBBLICATO 11/07/2019





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 179  
Mostra micologica… ma senza liofilizzatore
Per sabato 26 e domenica 27, è prevista la Mostra micologica e botanica a cura dell’associazione micologica Bresadola. Si tratta della venticinquesima edizione
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 2225  
Consiglio comunale. Ecco come sono andati i fatti
In riferimento a quanto successo in consiglio, ma principalmente antecedente allo stesso, sono stato intimato e diffidato da alcuni consiglieri a non tenere il consiglio comunale convocato in data ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1159  
Festeggiamenti Sant’Angelo. Il programma
Da oggi, martedì 15, secondo anniversario della canonizzazione, prendono il via i festeggiamenti....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1103  
Rifiuti. Momento critico. Discariche chiuse ed ecodistretti assenti
Giovedì scorso, come risaputo, la raccolta della plastica non è avvenuta. E certamente non per colpa del Comune o della ditta Ecoross. La situazione potrebbe (speriamo di no) ripetersi anche giovedì ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 4672  
A proposito di Aquile e Pappagalli
Dobbiamo confessare che ci è molto piaciuta l’ennesima fabula che il primo cittadino ha tentato di propinare ai cittadini. Bella la morale e i sillogismi calzanti. Ci permettiamo – non ce ne voglia ...
Leggi tutto