NEWS Letto 1651  |    Stampa articolo

Verso le Regionali. Occhiuto in città

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
Non è dato ancora sapere se si vota a novembre, cioè a fine legislatura, febbraio o addirittura ottobre con le Politiche.
Comunque sia per le Regionali mancano pochi mesi ed a quanto pare la campagna elettorale è già iniziata.
Lo dimostrano le pubbliche prese di posizione ed i comunicati (in molti casi post sui social) dei diversi aspiranti Governatore; Dalila Nesci, per il Movimento Cinque Stelle, Mario Oliverio per una parte del Pd, Carlo Tansi a capo di liste civiche, Pietro Molinaro per la Lega e Mario Occhiuto in rappresentanza di Fi per l’intero o una parte del centro destra. La crisi di governo nazionale e le nuove alleanze stanno accelerando il percorso e i prossimi saranno giorni caldi.
Occhiuto, sindaco di Cosenza, già da qualche mese, a differenza degli altri, ha iniziato il suo tour partito ad aprile da Lamezia.
Nei giorni scorsi l’architetto è stato ad Acri, anzi a San Giacomo d’Acri dove, pare, si sia formato un Comitato a suo favore e sia stata aperta una sede. Molto partecipato l’incontro.
Al tavolo dei relatori, oltre all’ex sindaco di Cosenza, anche Natale Zanfini, padrone di casa, già consigliere provinciale.
In sala, come si evince dalla foto, esponenti di sinistra, di destra di centro, tra cui l’ex presidente del consiglio comunale di Acri, Cosimo Fabbricatore ma i nostri fidati ed affidabili informatori ci hanno riferito che al di fuori del locale molti erano i volti noti che, per ovvie ragioni, hanno preferito non partecipare attivamente e non farsi immortalare.
Ma Occhiuto, è risaputo, ha moltissimi sostenitori anche nel centro urbano e, quindi, non sono esclusi altri incontri.
Nel frattempo ricordiamo ai nostri numerosissimi lettori quanto accaduto alle Regionali del 2014. Il primo partito è risultato essere il Partito Democratico con 2400 voti pari al 25%, a seguire Udc 1200 (12%), Fi, 636 (6,5%), Cdl 517 (5,3%), M5S 397 (4%). Candidati a Presidente; Oliverio 6800 (68%), D’Ascola 1400 (14%), Ferro 1200 (12%).
Candidati a consigliere; Trematerra, 1042, Perri, 702, Vuono 671, Caruso 515, Lupinacci 482, Guccione 428, Aieta 425, Bevacqua 367, Graziano 264, Gentile 250, Sergio 249, Belsito, M5S 229.
In molti scommettono che gran parte dei suddetti candidati, ove mai dovessero candidarsi, nella prossima tornata elettorale non troveranno terreno fertile. Vedremo.

PUBBLICATO 09/08/2019





Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 907  
La rivisitazione della giunta
Il “pensiero” dell’ecodistretto ce lo siamo tolto (dopo quasi un mese di ampia ed accesa discussione, a proposito il Comitato del No, con tanto di direttivo, continuerà ad esistere o si scioglierà), ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 502  
Ecodistretto. A preoccupare è il suo esercizio non la tecnologia
Non penso che le remore e le preoccupazioni dei cittadini per l’impianto dell’ecodistretto....
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 472  
Ecodistretto. Saggia decisione
In questi caldi giorni di agosto, l’amministrazione comunale acrese,dopo una potenziale candidatura di poter ospitare nel proprio comune un sito per la lavorazione e smaltimento dei rifiuti,si è tro ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 2207  
Capalbo, nessuna rinuncia, creata ad arte una falsa notizia
“Nessuna rinuncia da parte del Comune alla candidatura per la realizzazione sul territorio di un ecodistretto in quanto nessun atto amministrativo è stato mai fatto.”
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1061  
Impianti Biometano e disinformazione
Trattandosi di un argomento tanto importante quanto poco conosciuto e soggetto a interpretazioni grossolane, ritengo doveroso, anche a tutela di chi impegna risorse, ricerca e tanto lavoro nell&rsqu ...
Leggi tutto