Comunicato stampa Letto 1414  |    Stampa articolo

I servizi non possono essere solo un ricordo

Foto © Acri In Rete
Acri in Movimento
Purtroppo gli episodi di cronaca di questi giorni, che hanno riguardato autovetture andate in fiamme, incendi appiccati contemporaneamente in zone diverse, uno in località Manzi, l’altro lungo la strada che da Acri conduce a Bisignano, ci riportano alla memoria i servizi che un tempo ad Acri erano presenti, e che adesso purtroppo non ci sono più, servizi fondamentali per una cittadina come la nostra, sia per la particolare posizione geografica sia per le dimensioni del nostro territorio e sia per il numero di abitanti. In questo caso specifico ci siamo ricordati che ad Acri era presente un distaccamento dei Vigili del Fuoco, distaccamento aperto con Decreto del Ministero dell’Interno nel 2001 in una struttura di proprietà del comune con tutte le caratteristiche e la fuonzionalità necessarie per tale tipo di struttura. Dal 2017, ci dispiace dirlo, questo distaccamento a seguito di modifiche legislative non è più operativo. Da sottolineare comunque che, nel 2018, durante i mesi estivi il suddetto distaccamento volontario dei Vigili del Fuoco ritornò operativo grazie all’impegno ed alla volontà dei Vigili del Fuoco discontinui che, per amore del proprio territorio hanno dato la loro disponibilità per far fronte alle continue emergenze. Il 10 settembre 2018 il servizio è stato nuovamente sospeso, in attesa di nuove disposizioni dal Comando di Cosenza. Attualmente questa caserma, di fatto, non garantisce nessun servizio. Al momento gli unici a poter garantire il servizio di primo intervento sono i ragazzi volontari della Protezione Civile, prima che arrivino i VVF di Cosenza-Rende. Prendiamo spunto proprio da questi ultimi episodi, per ricordare quanto sia importante salvaguardare l’ambiente in cui viviamo e riteniamo sia necessario da parte di chi né ha le competenze di iniziare a portare avanti una forte battaglia affinchè il distaccamento volontario dei vigili del fuoco di Acri ritorni ad essere operativo. L’attenzione verso l’ambiente deve essere costante e proficua, sappiamo bene che gli incendi che ogni anno devastano i nostri territori arrecano enormi danni al patrimonio agricolo, naturale e non solo con ricadute e gravi conseguenze nel medio e lungo periodo per tutta la popolazione. Non è pensabile che la vastità e l’orografia che contraddistingue il nostro territorio non siano prese in considerazione per valutare quanto sia necessario ed importante avere nel nostro comune questo servizio, considerando anche che Acri, geograficamente rappresenta il cuore del territorio provinciale, quindi posizione strategica con raggio di azione per garantire il soccorso tecnico urgente non solo a se stessa ma anche ai territori limitrofi quali Luzzi, Bisignano, Santa Sofia, San Demetrio ecc, assegnati al distaccamento di Acri come territori limitrofi di competenza. La Regione Calabria dal canto suo continua ad andare avanti con le sue negligenze, inadeguatezze e con i ritardi nella prevenzione e nel contrasto agli incendi boschivi, infatti è solo del 6 Agosto l’Accordo siglato tra la Regione Calabria e il Comando Carabinieri Forestali, quando già in calabria sono presenti 45 incendi di cui 13 ancora attivi. A fronte di quanto detto riteniamo che ad Acri sia necessaria una sede permanente dei Vigili del Fuoco aperta H24.

PUBBLICATO 10/08/2019





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 142  
Ritorna la luce del Classico
Secondo appuntamento con “La luce del Classico”...
Leggi tutto

Comunicato stampa  |  LETTO 140  
La Mezzogiorno Foundation fa tappa al Liceo “Julia”
Si è tenuta presso il Liceo “Julia” la seconda tappa del Mezzogiorno Energy Day #restartsud....
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 450  
I big dell'impresa soci onorari dell'archivio Malito
A un mese dalla sua formale costituzione, l' Associazione Culturale Pamphile, fondata con il proposito di valorizzare, ampliare e diffondere la conoscenza dell’Archivio Storico Malito di Acri, annov ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 344  
Celiberti al Maca dal 7 dicembre
A partire da sabato 7 dicembre, il Maca ospita la mostra “La materia della memoria”, personale antologica del maestro Giorgio Celiberti, testimone e protagonista di quella
Leggi tutto

AVVISO  |  LETTO 396  
Ultimi posti per il corso OSS Operatore Socio Sanitario
L'Associazione Dalm, ente di formazione professionale, comunica a tutti gli interessati che nella prima metà di dicembre, prenderà avvio la seconda edizione del corso O.S.S. (Operatore socio Sanitar ...
Leggi tutto