COMUNICATO STAMPA Letto 1150  |    Stampa articolo

Le 'Capalbate' di fine anno ed i malanni della politica

Foto © Acri In Rete
Innovatori della Politica
La parte conclusiva dell’anno 2019 è stata caratterizzata, a nostro avviso, da un ricco campionario di episodi in cui si è manifestata l’ormai proverbiale mancanza di programmazione, e la scarsa tendenza alla lungimiranza, da parte dell’attuale Amministrazione Comunale.
Episodi che rientrano di diritto, pertanto, nell’eterogenea categoria delle “ Capalbate” di fine anno.
Come più volte in passato ci è capitato di sottolineare nei nostri comunicati, sembra che l’ approssimazione sia un tratto sin troppo insito nel DNA di chi sta governando in questi mesi il Comune di Acri.
Reputiamo inaccettabile che le abitazioni di alcune parti del territorio siano state lasciate senz’acqua nei giorni appena trascorsi, proprio nel bel mezzo delle festività; situazione la quale ha creato, comprensibilmente, enormi disagi per molti cittadini.
Pretendere un servizio adeguato, a fronte delle legittime e sacrosante richieste di pagamento dei tributi, pensiamo che sia un diritto irrinunciabile.
A proposito di festività natalizie, ci limitiamo a segnalare il colpevole ritardo con cui sono state allestite le luminarie cittadine, per non parlare dell’infelice scelta di addobbare l’albero di Natale in piazza a San Giacomo l’ultimo giorno utile, ovvero il 24 dicembre, quando cioè gran parte dell’atmosfera di trepidante attesa era stata già ampiamente vissuta.
E rimanendo ancora sul territorio sangiacomese, come non segnalare il crollo di una vecchia abitazione nel centro storico, le cui macerie fortunatamente non hanno ferito nessuno solo per una serie di fortuite coincidenze.
E’ la strana parabola dei centri storici cittadini, che da risorsa di cui si prometteva una rinnovata valorizzazione, sembrano essersi trasformati in un inutile orpello del passato.
La decadenza del centro storico come metafora del decadimento in cui versa la politica locale, e di cui abbiamo prove tangibili ascoltando alcuni interventi in seno ai rarissimi Consigli Comunali che vengono convocati.
Come prassi ormai abituale in inverno, sono inoltre bastati solo pochi centimetri di neve per paralizzare nuovamente ampie fette del territorio.
Del famoso piano neve sembrano esserci tracce molto più lievi di quella che la stessa neve cadendo lascia sul paesaggio, cosicché il sarcastico impegno che l’Amministrazione Comunale si è assunto affinché non nevichi più, è in realtà ciò che in cuor loro i cittadini sono segretamente costretti a sperare al fine di attenuare gli ormai soliti disagi.
Di come poi, le condizioni meteorologiche siano state causa del fallimento dell’esperienza dei mercatini di Natale, onestamente non riusciamo a trovare una giustificazione.
La vera colpa dell’ennesimo buco dell’acqua non può essere addebitata al freddo, tipico compagno del periodo dicembrino, quanto piuttosto a tutto ciò che ha contribuito nel trasformare un’idea consolidata in altre realtà, in una sorta di evento fantasma.
E proprio a proposito di fantasmi, le ormai imminenti elezioni regionali hanno ottenuto, come primo risultato, quello di far ricomparire sullo scenario politico taluni soggetti che per lunghi mesi hanno vissuto nel silenzio e nell’ombra; scommettiamo che altri esponenti, soprattutto della vecchia scuola politica, ritorneranno dal 27 gennaio, ovvero a consultazioni concluse, a far sentire la propria voce.
In conclusione auguriamo a tutti i cittadini che il 2020 possa essere un anno ricco di gioie, soddisfazioni, serenità e soprattutto salute; in fondo malanni, o mal anni se preferite, ne abbiamo già affrontati tanti.
A coloro che invece si affacciano al mondo per la prima volta, e nei cui occhi vi è ancora lo stupore per tutto ciò che è meraviglioso poiché nuovo, auguriamo che possano un giorno vivere felici in un territorio sempre più a misura di cittadino, che noi tutti dobbiamo impegnarci a lasciare in eredità.

PUBBLICATO 03/01/2020





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 1626  
Coronavirus. Comunità solidale ed esemplare
Vorrei esprimere apprezzamento ed un sentito ringraziamento alla nostra comunità, per l'esemplare atteggiamento assunto nel rispetto delle regole, a seguito delle restrizioni imposte per contrastare ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 169  
La solidarietà, quindi, non è un'utopia!
Non molto tempo fa scrivevamo che ‘senza solidarietà si muore’, e parlavamo dei poveri neri di Rosarno e di altri derelitti emigranti, visti e descritti come la peste
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 806  
Coronavirus in Calabria. I dati di lunedì 6 aprile. 12mila tamponi, 817 positivi
Di seguito i dati divulgati dalla Regione. In Calabria ad oggi sono stati effettuati 12.133 tamponi. Le persone risultate positive al Coronavirus sono 817 (+22 rispetto a ieri), quelle negative sono ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 344  
Sursum corda
Come dicevano i latini 'in alto i cuori!', e abbiamo proprio bisogno dell'augurio di fronte a questa pandemia, che si presenta sotto sembianze davvero chiliastiche
Leggi tutto

AVVISO  |  LETTO 122  
Avis: donazione periodica del sangue
Si comunica a tutti i donatori e a chiunque volesse donare il sangue che martedì 7 aprile 2020 dalle ore 08:30 alle ore 10:30 presso la nuova sede di Avis comunale Acri in via Francesco Maria Greco,
Leggi tutto