POLITICA Letto 5220  |    Stampa articolo

Comune. Arriva il supervisore dei conti. Sarà Antonio Costantini

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
La notizia era nell’aria ma ieri, con l’atto deliberativo, è arrivata l’ufficialità. L’esecutivo guidato da Nicola Tenuta ha intenzione di avvalersi di un consulente esterno o interno all’amministrazione, esperto in contabilità. La delibera di giunta (clicca qui per scaricarla) è dello scorso nove settembre e parla chiaro: è volontà di questa amministrazione di costituire uno staff a supporto del sindaco per l’esercizio delle funzioni e di controllo attribuite dalla legge.
Il professionista sarà alle dipendenze del sindaco stesso e avrà un contratto a tempo determinato ma deve essere uno specialista in campo amministrativo e finanziario, esperto in finanza locale, in possesso della laurea in economia e commercio, categoria giuridica D3.
Il corrispettivo economico sarà di 36mila euro annui, compreso di oneri, più altri 6mila annui di indennità. Fin qui i contenuti della delibera di giunta in cui, naturalmente, non è indicato il nome del professionista. Voci fondate, però, portano ad Antonio Costantini, già collaboratore del sindaco Tenuta dal 2000 al 2005, nell’esecutivo formato da CCd, Fi e An. Professionista cosentino serio, competente e apprezzato che ha lasciato un ottimo ricordo ed a cui l’amministrazione darà un compito importante, quello di vigilare soprattutto sui conti, sulle entrate e sulle uscite.
Ciò vuol dire, quindi, che l’amministrazione Tenuta, e questa è una buona notizia, eviterà di dichiarare il dissesto finanziario come si paventava nei giorni scorsi.
Le indiscrezioni sulla possibile nomina di Costantini hanno, però, sollevato alcune perplessità. Possibile che all’interno degli uffici comunali non ci siano risorse umane capaci di svolgere questo ruolo? Possibile che tra i tanti giovani acresi disoccupati non ci sia un professionista così bravo e valido? Ed infine: il sindaco Tenuta ha più volte sottolineato lo stato negativo delle casse comunali comunicando che i debiti ammontano a venti milioni e che i suoi obiettivi sarebbero stati a forte rischio ma in pochi giorni, però, l’amministrazione è riuscita, evidentemente, a far quadrare i conti ed a prevedere una spesa annua di 40mila euro da elargire ad un professionista esperto in contabilità e finanza.
Martedì prossimo è prevista la seduta del consiglio comunale e tra i punti all’ordine del giorno vi è anche la discussione su un richiamo della Corte dei Conti risalente allo scorso anno. Vedremo come la maggioranza giustificherà questo provvedimento e cosa dirà in merito l’opposizione, Pd e Udc, visto che l’estate è stata contrassegnata da continue polemiche sui conti e sulle spese effettuate negli anni passati.

PUBBLICATO 13/09/2013





Ultime Notizie

NEWS   |  LETTO 1234  
Gioielleria svaligiata. Emergono altri particolari. Ecco chi sono i colpevoli
Due uomini e una donna sono stati fermati dai carabinieri a Pelago, in provincia di Firenze....
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 2187  
Una città allo sbando, chiamata a pagare colpe non sue
Più volte negli ultimi tempi siamo stati costretti a impugnare la penna per denunciare lo stato di progressivo....
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1111  
Gioielleria saccheggiata. Ritrovata la merce ma ancora tanti aspetti da chiarire
E' stata rinvenuta nei pressi di Firenze la refurtiva della rapina all'ex gioielleria Garofalo....
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 654  
Basta girare le spalle al futuro!!!
Con molto rammarico e molto dispiacere dobbiamo constatare che c’è da aggiungere un altro tassello negativo per la nostra cittadina. Dopo la chiusura delle attività commerciali e artigianali, dopo l ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 2447  
Comune. Dimissioni in giunta?
Lo abbiamo scritto qualche giorno fa. All’interno della maggioranza e della giunta non c’è un clima sereno. E non certo per colpa di questa testata giornalistica. Non è un mistero che consiglieri e ...
Leggi tutto