POLITICA Letto 5212  |    Stampa articolo

Comune. Arriva il supervisore dei conti. Sarà Antonio Costantini

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
La notizia era nell’aria ma ieri, con l’atto deliberativo, è arrivata l’ufficialità. L’esecutivo guidato da Nicola Tenuta ha intenzione di avvalersi di un consulente esterno o interno all’amministrazione, esperto in contabilità. La delibera di giunta (clicca qui per scaricarla) è dello scorso nove settembre e parla chiaro: è volontà di questa amministrazione di costituire uno staff a supporto del sindaco per l’esercizio delle funzioni e di controllo attribuite dalla legge.
Il professionista sarà alle dipendenze del sindaco stesso e avrà un contratto a tempo determinato ma deve essere uno specialista in campo amministrativo e finanziario, esperto in finanza locale, in possesso della laurea in economia e commercio, categoria giuridica D3.
Il corrispettivo economico sarà di 36mila euro annui, compreso di oneri, più altri 6mila annui di indennità. Fin qui i contenuti della delibera di giunta in cui, naturalmente, non è indicato il nome del professionista. Voci fondate, però, portano ad Antonio Costantini, già collaboratore del sindaco Tenuta dal 2000 al 2005, nell’esecutivo formato da CCd, Fi e An. Professionista cosentino serio, competente e apprezzato che ha lasciato un ottimo ricordo ed a cui l’amministrazione darà un compito importante, quello di vigilare soprattutto sui conti, sulle entrate e sulle uscite.
Ciò vuol dire, quindi, che l’amministrazione Tenuta, e questa è una buona notizia, eviterà di dichiarare il dissesto finanziario come si paventava nei giorni scorsi.
Le indiscrezioni sulla possibile nomina di Costantini hanno, però, sollevato alcune perplessità. Possibile che all’interno degli uffici comunali non ci siano risorse umane capaci di svolgere questo ruolo? Possibile che tra i tanti giovani acresi disoccupati non ci sia un professionista così bravo e valido? Ed infine: il sindaco Tenuta ha più volte sottolineato lo stato negativo delle casse comunali comunicando che i debiti ammontano a venti milioni e che i suoi obiettivi sarebbero stati a forte rischio ma in pochi giorni, però, l’amministrazione è riuscita, evidentemente, a far quadrare i conti ed a prevedere una spesa annua di 40mila euro da elargire ad un professionista esperto in contabilità e finanza.
Martedì prossimo è prevista la seduta del consiglio comunale e tra i punti all’ordine del giorno vi è anche la discussione su un richiamo della Corte dei Conti risalente allo scorso anno. Vedremo come la maggioranza giustificherà questo provvedimento e cosa dirà in merito l’opposizione, Pd e Udc, visto che l’estate è stata contrassegnata da continue polemiche sui conti e sulle spese effettuate negli anni passati.

PUBBLICATO 13/09/2013





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 1122  
Regionali 2020. In città vince il centro destra
Terminiamo il nostro racconto sul voto regionale con quest’ ultimo scritto. Nei giorni scorsi ci siamo occupati delle preferenze dei candidati locali e dell’intera regione e dei voti presi dalle lis ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1449  
Parco nazionale della Sila. Nominato il nuovo direttore
Nei giorni scorsi si è insediato il nuovo Direttore Domenico Cerminara, responsabile del Servizio Pianificazione, Programmazione, Tutela e Sviluppo dell’Ente Parco. Prende il posto di Giuseppe Luzzi ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 885  
Enel produzione. Rischio sottodimensionamento. Giovedì sciopero
Anche gli operai di Enel produzione, quelli di via Pastrengo per intenderci, parteciperanno allo sciopero di giovedì prossimo. “La vertenza Enel Green Power dell'unità territoriale di Acri non tro ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 987  
Regionali 2020. I dieci candidati più votati nell’intera regione. Vince Irto
Tra i migliori dieci candidati ben otto sono del centro destra. Il primato spetta a Irto (Pd, nella foto), ex presidente del consiglio regionale, con 12568 voti a seguire Gallo (Fi) 12053 quindi Esp ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 2074  
Complimenti vivissimi
Che strana gente siamo noi del Sud! Per carità, abbiamo molte virtù di cui andare fieri. Siamo orgogliosi (in particolare delle nostre origini), capaci, generosi, laboriosi, accoglienti.
Leggi tutto