POLITICA Letto 4130  |    Stampa articolo

L’UDC boccia i primi cento giorni dell’amministrazione Tenuta

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
L’Udc non fa sconti all’amministrazione Tenuta e divulga un duro manifesto. “Dopo anni di duro ma sempre reale scontro politico – scrive l’Udc - abbiamo per la prima volta assistito ad una denigrazione degli avversari politici considerati nemici, sia con un’anonima lettera denigratoria al candidato a sindaco del centro sinistra, sia con reiterati e squallidi attacchi al senatore Trematerra sfociati, in questi giorni, nell’ennesima azione giudiziaria per motivi sterili e privi di fondamento sui ipotetici epiteti nel corso di un pubblico comizio.
Azione giudiziaria promossa da chi, insieme ai suoi amici e colleghi, ha sempre usato sia in pubblico e oggi in consiglio comunale espressioni calunniose ed offensive che meriterebbero, queste si, di essere stigmatizzate, sottoposte all’attenzione dell’autorità giudiziaria e che fotografano il loro modo di essere. Mentre si perdevano tre mesi sull’incompatibilità di alcuni consiglieri, alla città si è regalata per la prima volta una sporcizia mai vista prima e si notifica una cartella esattoriale Tares successivamente ritirata per irregolarità procedurali che comporta ulteriore spesa per il comune e disagi e aggravi per i cittadini.
Il sindaco Tenuta assume un esperto finanziario per sistemare i conti dimenticando che lo stesso sindaco, che mantiene la delega al bilancio, è uno stimato commercialista insieme ad altri due consiglieri di maggioranza. Mentre si promette impegno per il lavoro, si esaspera la già difficile situazione degli Lsu ed Lpu e speriamo di non dover assistere a fine anno al mancato rinnovo contrattuale dei lavoratori 156. E’ solo l’inizio e questo sindaco, senza i suoi ex amici, non sembra forte come era una volta.
Speriamo che adesso non si assista a ciò che è già successo in anni recenti: si programmano e si fanno finanziare grandi progetti (strada La Mucone, dotazione rete fognaria su tutto il territorio, strada Marullo, ecc) poi non si è capaci di portarli a compimento da parte delle amministrazioni successive.
Invece di cercare di difendere l’ospedale, si cercano promozioni per amici e nel comune
– conclude l’Udc - si respira aria di caccia alle streghe con comportamenti persecutori verso alcuni impiegati estesi ad esercizi commerciali e a cittadini con simpatie politiche non vicine all’attuale sindaco.”

PUBBLICATO 01/10/2013





Ultime Notizie

SPORT  |  LETTO 160  
Il punto sulla Promozione. L’Acri battuta dalla capolista
Quindicesima giornata. Il Belvedere è la nuova capolista, la formazione di Liparoto...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 389  
I fatti della settimana. Rifiuti, scuole e futuro
La copertina spetta ai rifiuti. La situazione regionale è critica per via delle discariche colme....
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 406  
Il Ministro e il nostro 'concittadino'
Nei prossimi mesi, il Ministro per il sud, Giuseppe Provenzano e il Cittadino Onorario di Acri, Franco Arminio, inizieranno un tour per l'Italia interna, e la Calabria sarà tra le prime regioni ad e ...
Leggi tutto

AVVISO  |  LETTO 103  
Avis: donazione periodica del sangue
Si comunica a tutti i donatori e a chiunque volesse donare il sangue che Martedì 17 Dicembre 2019 dalle ore 07:30 alle ore 11:00 in via V. Baffi nei pressi del bar “Capriccio”, sarà presente un’auto ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 723  
Dimensionamento scolastico. Decisione giusta
La decisione assunta dall'amministrazione comunale e successivamente da quella provinciale, in riferimento al Dimensionamento scolastico degli Istituti d'istruzione superiore di Acri,che lascia inva ...
Leggi tutto