POLITICA Letto 4152  |    Stampa articolo

Tenuta: lavoriamo per il bene della città

Foto © Acri In Rete
Rosanna Caravetta
"Da mesi stiamo lavorando, concentrati a risolvere i difficili problemi della città" Così l'amministrazione comunale guidata dal sindaco Nicola Tenuta replica alle accuse dell'Udc che nei giorni scorsi attraverso un manifesto ha definito fallimentari i primi cento giorni di Tenuta.
"Dopo la sconfitta elettorale alle elezioni comunali della scorsa primavera - spiegano dall'amministrazione comunale - molte forze partitiche continuano ad essere cieche e sorde rispetto invece ai segnali di forte cambiamento che anche la cittadina acrese ha inteso manifestare attraverso l'ampio consenso riconosciuto alla persona Nicola Tenuta espressione di una coalizione di sole liste civiche. Pertanto - proseguono dall'amministrazione - se a distanza di diversi mesi dalle elezioni, alcuni soggetti continuano a ricorrere solo ad obsoleti strumenti di denigrazione dell'avversario come unico mezzo di confronto, crediamo proprio dipenda dal fatto che gli stessi non siano ancora riusciti ad "elaborare" la sconfitta".
"Oggi il sindaco è più forte che mai - prosegue la nota di palazzo Gencarelli - e lo è perché quasi settemila persone lo hanno voluto alla guida della città investendolo non solo di un grandissimo onore ma di una altrettanta responsabilità: dare un volto nuovo alla città".
"Tuttavia appena insediatici e nel corso dei primi cento giorni - spiegano dal Comune- piuttosto che programmare, pensare di investire in nuove opere, migliorare la qualità dei servizi dei cittadini la giunta , invece, si è subito trovata a dover fronteggiare vere e proprie situazioni di emergenza ereditate dalle precedenti amministrazioni. In primis la disastrosa situazione debitoria dell'Ente con le casse comunali vuote e la Corte dei Conti che continua a starci con il fiato sul collo. Inoltre è bene precisare che ad oggi al Comune mancano tutti quei finanziamenti tanto sbandierati in campagna elettorale da chi ci ha preceduto. Ma poiché il chiacchiericcio non ci è mai piaciuto, in questi mesi - concludono dal Comune - il sindaco Tenuta ha sempre evitato volutamente le polemiche consapevole che non è con inutili e infondate querelle che si porta avanti un paese".
Quindi l'appello alle forze politiche di opposizione: "Siate propositivi e sopratutto cercate un confronto serio su argomenti importanti per la città".

PUBBLICATO 07/10/2013





Ultime Notizie

SPORT  |  LETTO 161  
Il punto sulla Promozione. L’Acri battuta dalla capolista
Quindicesima giornata. Il Belvedere è la nuova capolista, la formazione di Liparoto...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 389  
I fatti della settimana. Rifiuti, scuole e futuro
La copertina spetta ai rifiuti. La situazione regionale è critica per via delle discariche colme....
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 406  
Il Ministro e il nostro 'concittadino'
Nei prossimi mesi, il Ministro per il sud, Giuseppe Provenzano e il Cittadino Onorario di Acri, Franco Arminio, inizieranno un tour per l'Italia interna, e la Calabria sarà tra le prime regioni ad e ...
Leggi tutto

AVVISO  |  LETTO 103  
Avis: donazione periodica del sangue
Si comunica a tutti i donatori e a chiunque volesse donare il sangue che Martedì 17 Dicembre 2019 dalle ore 07:30 alle ore 11:00 in via V. Baffi nei pressi del bar “Capriccio”, sarà presente un’auto ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 723  
Dimensionamento scolastico. Decisione giusta
La decisione assunta dall'amministrazione comunale e successivamente da quella provinciale, in riferimento al Dimensionamento scolastico degli Istituti d'istruzione superiore di Acri,che lascia inva ...
Leggi tutto