POLITICA Letto 3812  |    Stampa articolo

Comune. La giunta redige il piano triennale dei lavori pubblici

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
La giunta comunale, guidata dal sindaco Nicola Tenuta, ha provveduto a redigere il piano triennale delle opere pubbliche valevole, quindi, per il triennio 2014-2017. Si tratta di una serie di interventi atti a migliorare i servizi e la qualità della vita della comunità acrese. Bisogna vedere se gli obiettivi prefissati resteranno solo un sogno o se, invece, l’amministrazione Tenuta sarà caapce di terminare alcune opere pubbliche parzialmente realizzate e crearne delle nuove.
Una cosa è certa: l’attuale esecutivo dovrà essere in grado di intercettare fondi regionali, statali ed europei attraverso progetti seri e credibili perché con le sole risorse comunali sarà difficile realizzare quanto ideato. Tra gli interventi in elenco catturano l’attenzione alcuni che potrebbero cambiare il volto della città. Tenuta e i suoi hanno intenzione di completare la caserma dei carabinieri ed hanno previsto un importo di un milione e trecentomila, quindi puntano anche all’ammodernamento di alcune arterie comunali come la Rondinella-Marullo (480.000,00 euro).
Tra gli obiettivi vi è anche la Acri-Serricella ma attorno a questo intervento c’è molta confusione. Il progetto era stato finanziato con fondi Cipe lo scorso anno ed il preliminare è depositato presso la Regione, assessorato ai trasporti, dal maggio 2013. L’iter che prevede l’approvazione del competente ministero, però, non è mai iniziato, ovvero il progetto è ancora chiuso nei cassetti degli uffici di Catanzaro ed, anzi, pare che i soldi siano spariti, cioè sono stati dirottati altrove facendo perdere alla comunità una grossa occasione di sviluppo e crescita.
Tra gli obiettivi di Tenuta vi è anche l’urbanizzazione dell’area industriale di Chianette, il consolidamento di alcune aree in frana e la realizzazione di impianti fotovoltaici su edifici pubblici. Ed ancora: l’adeguamento dei sistemi di depurazione per un importo pari a diciassette milioni. Anche in questo caso, però, il decreto, pubblicato qualche mese fa, doveva essere perfezionato ma ciò non è accaduto e vi è il concreto rischio che i fondi si perdano.
Il piano triennale dei lavori pubblici sarà ora discusso ed approvato dal consiglio comunale.

PUBBLICATO 20/10/2013





Ultime Notizie

Comunicato stampa  |  LETTO 384  
“Il sole in classe” all’Ic Beato Greco
L’Istituto comprensivo “Beato F.M. Greco” ha partecipato a “Il Sole in Classe” di Anter....
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 359  
Dimensionamento scolastico: scelta giusta per il sindacato scuola
Dopo circa tre mesi di discussione e confronto, che a volte ha assunto toni accesi, con diverse proposte avanzate da più parti, sembrerebbe che la vicenda relativa al piano di dimensionamento delle ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 524  
I Ragazzi dello Julia abbandonati dall'Amministrazione Comunale
Sono mesi che ad Acri si discute sul dimensionamento: proposte, proteste, progetti lasciati nel nulla, finiti in fumo, in una bolla di sapone. Proprio così, perché dopo tanto parlare e discutere (e ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 519  
Evitiamo il dimensionamento tra le scuole superiori Julia e Falcone
Non comprendo perché l'amministrazione comunale di Acri non abbia deliberato PER ACCORPARE le scuole superiori "Vincenzo Julia" e "Falcone" al fine di evitare un ulteriore dimensionamento. Attualmen ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 660  
Ma quali risposte?
Per quanto triste, questa è oramai una realtà! Non è quindi una novità che qualcuno, commentando sui social, ancora oggi scriva stupidaggini e tenti (inutilmente) di far credere che avendo detto NO ...
Leggi tutto