POLITICA Letto 4135  |    Stampa articolo

L’UDC contro l’amministrazione. “Troppi flop”

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
Aspetti politici e dubbi su ordinanze e delibere. Il gruppo consiliare Udc, composto dai consiglieri Vigliaturo, Maiorano e Molinari, critica l’operato dell’amministrazione Tenuta partendo da una serie di eventi verificatesi in questi ultimi giorni.
Abbiamo appreso dalla stampa – scrivono i consiglieri – che dopo diciotto anni la mostra micologica non si terrà. Si tratta di un fatto grave, visto che la stessa richiedeva solo lievi investimenti ma che dava lustro all’intera città con il suo alto valore culturale e scientifico. L’amministrazione prevede ben diecimila euro per un portavoce e poi lascia la città al buio e fa fallire un evento così importante nel mentre si è registrato un autentico flop per quanto riguarda la notte dei sapori. Il tutto perché l’amministrazione ha puntato su eventi innovativi ma per nulla incisivi piuttosto che su manifestazioni radicate e ben organizzate come Assaporagionando.”
Quindi una riflessione sull’organizzazione della fiera in onore del Beato Angelo. “Si sono verificati una serie di grossi disagi, ad esempio chi proveniva da Serricella per raggiungere il centro doveva passare per Montagnola. Abbiamo appreso di tanti malumori e di casi di protesta da parte di residenti e lavoratori e solo per puro caso non si è consumata una tragedia visto che il vigile urbano investito ha riportato solo lievi ferite.
Ci sembra quanto mai strana
- continua l’Udc – e in contraddizione su quanto affermato dagli uffici solo qualche mese fa, l’ordinanza a firma del Comandante della Polizia Municipale con la quale è stato consentito l’uso di piazza Purgatorio per il raduno dei camper proprio nel giorno della festa del Beato Angelo creando non pochi disagi a bus ed auto che avrebbero dovuto utilizzare la stessa piazza.
Un’ordinanza così strana tanto che l’amministrazione e la polizia municipale si sono subito ravveduti e l’hanno revocata ma quando oramai la festa volgeva al termine. C’è da dire che, adducendo motivi di ordine pubblico per la concomitanza di un concerto, la stessa piazza non è stata concessa per lo svolgimento della festa Udc nello scorso mese di agosto.
Ci auguriamo
– affermano infine i consiglieri dell’Udc – che dopo tutte queste mancanze e dopo tre mesi persi per discutere di incompatibilità, l’amministrazione si decida finalmente ad affrontare i numerosi problemi della città che sono tanti e gravi, quali ordine pubblico e perdita soppressione di servizi e uffici.”

PUBBLICATO 02/11/2013





Ultime Notizie

SPORT  |  LETTO 135  
Il punto sulla Promozione. L’Acri battuta dalla capolista
Quindicesima giornata. Il Belvedere è la nuova capolista, la formazione di Liparoto...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 373  
I fatti della settimana. Rifiuti, scuole e futuro
La copertina spetta ai rifiuti. La situazione regionale è critica per via delle discariche colme....
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 392  
Il Ministro e il nostro 'concittadino'
Nei prossimi mesi, il Ministro per il sud, Giuseppe Provenzano e il Cittadino Onorario di Acri, Franco Arminio, inizieranno un tour per l'Italia interna, e la Calabria sarà tra le prime regioni ad e ...
Leggi tutto

AVVISO  |  LETTO 97  
Avis: donazione periodica del sangue
Si comunica a tutti i donatori e a chiunque volesse donare il sangue che Martedì 17 Dicembre 2019 dalle ore 07:30 alle ore 11:00 in via V. Baffi nei pressi del bar “Capriccio”, sarà presente un’auto ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 680  
Dimensionamento scolastico. Decisione giusta
La decisione assunta dall'amministrazione comunale e successivamente da quella provinciale, in riferimento al Dimensionamento scolastico degli Istituti d'istruzione superiore di Acri,che lascia inva ...
Leggi tutto