POLITICA Letto 4328  |    Stampa articolo

Aule riscaldate a partire da oggi. Mensa: tempi più lunghi

Foto © Acri In Rete
Rosanna Caravetta
Emergenza scuola. È una delle problematiche con cui gli amministratori stanno facendo i conti cercando di far fronte ad una serie di criticità. Riscaldamento, trasporti, mensa, sono solo alcuni degli aspetti al vaglio soprattutto dell’assessorato alla cultura e all’istruzione diretto dalla professoressa Paola Capalbo che ha inteso fare alcune precisazioni rassicurando genitori e alunni.
"Innanzitutto – precisa l’assessore - l’amministrazione sta lavorando 24 ore su 24 per risolvere una serie di problemi ereditati dalle precedenti gestioni amministrative che hanno governato l’Ente pensando solo alla gestione quotidiana. Tuttavia, considerata la drammatica situazione finanziaria del Comune – prosegue la Capalbo - stiamo lavorando nell’ottica di razionalizzare al massimo le quasi inesistenti risorse economiche per evitare che la situazione deficitaria riscontrata rispetto ad alcuni servizi si protragga a lungo".
In questa direzione dal Comune tranquillizzano sulla mancata accensione del riscaldamento nelle scuole che ha creato agitazione tra genitori e alunni.
"Già da stamane i caloriferi dovrebbero ripartire, si tratta solo di ultimare le procedure manutentive prima della loro riaccensione". Un ritardo dipeso dal fatto che i fornitori di gas unitamente agli uomini della manutenzione nei giorni scorsi si erano rifiutati di procedere all’avvio degli impianti a causa del mancato pagamento delle loro spettanze da oltre due anni.
Una situazione rispetto alla quale si è adesso riusciti ad individuare una soluzione per cui, già da oggi , aule riscaldate. "Ancora una volta siamo stati costretti - ribadiscono da palazzo Gencarellia dover rimediare ad una situazione frutto di una precedente gestione poco oculata".
Resta, invece, in sospeso almeno per il momento fino a quando non ci sarà un evoluzione della situazione finanziari, la questione mensa. Un servizio questo che come già spiegato dal sindaco Tenuta nel corso del consiglio comunale verrà inserita tra quei servizi che, causa dissesto, subirà un importante aumento. Alcuni precisazioni infine anche sui trasporti scolastici che stanno procedono con qualche disguido.
Il motivo, spiega la Capalbo, è riconducibile allo sciopero che in maniera alternata stanno portando avanti i lavoratori Lsu-Lpu molti dei quali impegnati proprio nel servizio scuolabus.
"Stiamo lavorando tra mille difficoltà – ribadisce la Capalbo - ma questa amministrazione non si nasconde affatto dietro alibi che nulla hanno a che fare con tali servizi.

PUBBLICATO 21/11/2013





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 280  
I fatti della settimana. Rifiuti, scuole e futuro
La copertina spetta ai rifiuti. La situazione regionale è critica per via delle discariche colme....
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 323  
Il Ministro e il nostro 'concittadino'
Nei prossimi mesi, il Ministro per il sud, Giuseppe Provenzano e il Cittadino Onorario di Acri, Franco Arminio, inizieranno un tour per l'Italia interna, e la Calabria sarà tra le prime regioni ad e ...
Leggi tutto

AVVISO  |  LETTO 81  
Avis: donazione periodica del sangue
Si comunica a tutti i donatori e a chiunque volesse donare il sangue che Martedì 17 Dicembre 2019 dalle ore 07:30 alle ore 11:00 in via V. Baffi nei pressi del bar “Capriccio”, sarà presente un’auto ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 637  
Dimensionamento scolastico. Decisione giusta
La decisione assunta dall'amministrazione comunale e successivamente da quella provinciale, in riferimento al Dimensionamento scolastico degli Istituti d'istruzione superiore di Acri,che lascia inva ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 389  
Benvenuto in rossonero a Giuseppe Terranova
La F.C. Calcio Acri da il benvenuto in rossonero a Giuseppe Terranova. Non c’è bisogno di particolari presentazioni, Terranova è un difensore, classe ‘93, di grande esperienza e di personalità. Oltr ...
Leggi tutto