POLITICA Letto 6245  |    Stampa articolo

Defini’ avvocaticchio un legale di Acri. Archiviazione per Gino Trematerra

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
“Ho ricevuto un ricorso da un avvocato che sostiene che io mi appropri ingiustamente del titolo di senatore, dovrebbe fare un corso di formazione questo avvocaticchio.”
Questa frase, pronunciata dall’eurodeputato Gino Trematerra, (difeso dagli avvocati Maiorano e Algieri) nel corso di un comizio tenutosi lo scorso undici maggio in piazza Sprovieri, è stata oggetto di querela (per l’articolo 595 del codice penale, reato per diffamazione, ndr) da parte del diretto interessato, l’avvocato acrese Ottone Martelli.
Ieri il giudice del tribunale di Cosenza, Luigi Branda, ha firmato il decreto di archiviazione confermando, quindi, quanto stabilito dal pubblico ministero. A nulla, quindi, è valsa l’opposizione di Martelli (difeso dall’avvocato Calabrese) alla decisione del P.M. Il tutto scaturì lo scorso anno quando Martelli, in una memoria redatta nel procedimento con cui chiedeva l’accertamento della incompatibilità di Trematerra tra la carica di parlamentare europeo e quella di sindaco, scriveva che “Trematerra aveva firmato le memorie difensive utilizzando il titolo di senatore” , pur non essendo più parlamentare italiano, e che “forse riveste la carica di senatore a vita e lo ignoriamo.” Nella motivazione di archiviazione il giudice Branda scrive che “è riconosciuto il ricorrere alla polemica politica ed esclusa la sussistenza di ostilità e malanimo personale.”
Ed inoltre: “il Trematerra, sia pure con termini coloriti e polemici, si è limitato a replicare ad una affermazione della controparte che contestava l’uso del titolo di senatore” e che “quanto detto dall’indagato si inserisce in una diatriba di carattere politico e tende ad evidenziare solo punti di vista differenti in ordine ad un titolo ben preciso sia pure con toni aspri, ironici e irridenti dall’altro.”
Il legale Maiorano, che è anche consigliere comunale, vuole stigmatizzare la vicenda caratterizzata da inspiegabili rancori personali ed invita tutto il mondo polito locale ad abbassare i toni e ad evitare di inasprire il clima già di per se pesante per altri fattori.

PUBBLICATO 01/12/2013





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 2254  
La vicenda di Grazia, parla Vincenzo Catanzariti
Ricordate la vicenda di Grazia Tripargoletti, la donna che per arrivare sul posto di lavoro (motorizzazione civile di Cosenza) in modo puntuale è costretta a dormire su una panchina e di cui si è oc ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1314  
Calabria Verde, stabilizzati 203 lavoratori LSU-LPU
L’Azienda Calabria Verde ha concluso il processo di stabilizzazione dei 203 dipendenti, facenti parte degli ex Lsu/Lpu, che nel mese di aprile 2016 erano transitati in Calabria Verde provenienti dal ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 510  
Frane e alluvioni. Il nuovo rapporto Ispra. Il 100% dei Comuni calabresi è a rischio
L’edizione 2018 del Rapporto sul dissesto idrogeologico in Italia, pubblicato dall’Ispra....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 933  
Report raccolta differenziata 2018. Acri al 65,4%
In provincia di Cosenza il quantitativo totale di rifiuti differenziati ha superato, nel 2018, quello che ancora è conferito nelle modalità tradizionali. Per la prima volta da quanto il Catasto re ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 794  
Movimento 24 agosto di Pino Aprile. Pronti ad aderire anche molti acresi
Il Movimento 24 Agosto equità territoriale, presentato a Cosenza lo scorso ottobre, pare stia attirando l’attenzione di molti acresi tra cui anche quella di qualche consigliere comunale.
Leggi tutto