POLITICA Letto 4387  |    Stampa articolo

Dissesto, messaggio distensivo del titolare alla cultura Capalbo

Foto © Acri In Rete
Rosanna Caravetta
A pochi giorni da quella che sarà la dichiarazione ufficiale da parte del consiglio comunale, il prossimo 30 dicembre, sul dissesto finanziario della città marchiandola con un titolo che certo non le farà onore, all'antivigilia del Santo Natale in un clima politico- economico-sociale insolito, dall'amministrazione ieri è giunto un messaggio di augurio e speranza. In diretta radiofonica l'assessore alla cultura e alla pubblica istruzione, la professoressa Paola Capalbo a nome del sindaco Nicola Tenuta e di tutta l'amministrazione ha voluto rivolgersi ai circa venti duemila cittadini acresi con uno spirito prepositivo ai quali pur senza nascondere l'amarezza e la delusione per quanto sta accadendo non ha voluto soffermarsi sulla polemica politica. 
"Queste vacanze natalizie dovranno essere motivo di riflessione per tutti" ha detto la Capalbo "su quello che la storia ci sta facendo vivere. Però ci sono segni di grande speranza e rinascita e anche per noi ad Acri, in virtù del fatto che siamo cittadini del mondo , dobbiamo avere la fiducia e l' entusiasmo di pensare che questo momento passerà".
La Cultura il punto di forza su cui investire "perché - ha spiegato l'assessore - nella nostra cittadina non può esserci sviluppo senza conoscenza". Una rinascita quella in programma per il 2014 che per l'assessore Capalbo deve partire sopratutto dalle scuole e dai tremila studenti che ogni giorni frequentano i vari istituti di ordine e grado presenti sul territorio: "Non ci può essere rinascita senza un segno forte da parte delle scuole".
Ed è proprio ai giovani in veste più di professoressa che di assessore che la Capalbo si rivolge invitandoli ad avere sempre presente che "tutte le crisi hanno sempre un lato positivo - ha spiegato la Capalbo - quello del rinnovamento.
Ecco perché noi come amministratori per il 2014 ci proponiamo un nuovo modello di sviluppo perché quello attuale ha fallito. C'è bisogno - ha insistito la Capalbo- che la cultura non sia più solo riflessione su se stessa ma deve invece creare sviluppo
". Al di la degli auguri l'assessore Capalbo si è poi soffermata solo su pochi aspetti squisitamente politici e amministrativi. Innanzitutto la questione spazzatura tornando a scusarsi con i cittadini per i disagi vissuti nelle scorse settimane con cassonetti stracolmi e servizi bloccati.
"Ci ha addolorato vedere il nostro territorio deturpato ulteriormente ma tra le priorità di questa amministrazione c'è proprio, dopo la differenziata di cartone e vetro già partita , di completare la raccolta con umido e plastica". Altro breve passaggio poi sulla delibera di giunta con cui sono state stabilite le tariffe per usufruire degli spazi pubblici.
"Non abbiamo fatto altro che mettere in atto strategie già esistenti, prima non osservate. Ennesima manovra necessaria per cercare di rilanciare l'Ente dal punto di vista finanziario".
Martedì prossimo, all'indomani del consiglio comunale, ai microfoni sarà la volta del Sindaco Tenuta che rivolgendosi alla città per gli auguri di fine anno traccerà un primo consuntivo.
Mesi che hanno cambiato le sorti politiche, economiche e sociali della città e che con l'arrivo dei commissari daranno il via ad un percorso tutt'altro che semplice per amministratori e cittadini. 

PUBBLICATO 25/12/2013





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 948  
Ufficio del lavoro. Da oggi riaperto
Da oggi, mercoledì 11, riapre l’ufficio del lavoro sito all’interno della sede dell’ex comunità montana. Per il momento sarà aperto solo il mercoledì dalle 9 alle 12,30 ma dalla regione hanno preso ...
Leggi tutto

MUSICA  |  LETTO 464  
Domenica a San Domenico il Concerto di Natale
Anche quest’anno, presso la Chiesa di San Domenico, si svolgerà il tradizionale Concerto di Natale della Corale Polifonica Ars Suprema e Schola Cantorum Madonna del Rosario. L’evento, promosso dall ...
Leggi tutto

RECENSIONE  |  LETTO 362  
Lì, dove il mare è più blu, il nuovo libro di Manuel Francesco Arena
Il giovane narratore Manuel Francesco Arena, in questo suo nuovo romanzo edito da Falco editore, ci trasporta sulla costa ionica calabrese in un paese di fantasia popolato da pittoreschi e semplici ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 575  
Il sole in classe all'Ic Beato Greco
L’Istituto comprensivo “Beato F.M. Greco” ha partecipato a “Il Sole in Classe” di Anter....
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 627  
Dimensionamento scolastico: scelta giusta per il sindacato scuola
Dopo circa tre mesi di discussione e confronto, che a volte ha assunto toni accesi, con diverse proposte avanzate da più parti, sembrerebbe che la vicenda relativa al piano di dimensionamento delle ...
Leggi tutto