POLITICA Letto 4198  |    Stampa articolo

Le opposizioni sfiduciano il Presidente del Consiglio Comunale

Foto © Acri In Rete
Piero Cirino
Lunedì pomeriggio, alle ore 16:30, nella sala consiliare del Palazzo Sanseverino-Falcone, torna a riunirsi il consiglio comunale.
Due i punti all’ordine del giorno: mozione di sfiducia al presidente del consiglio comunale ed elezione presidente del consiglio comunale.
Sono stati i sei consiglieri di opposizione, che hanno firmato la mozione di sfiducia a Cosimo Fabbricatore, a richiedere questo consiglio comunale.
Qui va fatta però una precisazione: per presentare una mozione di sfiducia, per regolamento, occorrono i due quinti delle firme dei consiglieri comunali, cioè sei e mezzo. Pertanto le opposizioni non la possono presentare, perché irricevibile.
Possono però richiedere un consiglio comunale in cui se ne discuta. E’ certo che Cosimo Fabbricatore rimanga al suo posto, ma va comunque registrata la posizione delle minoranze che non si sentono garantite.
Il presidente – scrivono i sei firmatari della mozione – rappresenta l’intero consiglio comunale e ne è l’oratore ufficiale, ne tutela la dignità del ruolo e assicura l’esercizio delle funzioni allo stesso attribuite dalla legge e dallo statuto; esercita i poteri necessari per mantenere l’ordine e per assicurare l’osservanza della legge, dello statuto e del regolamento; nell’esercizio delle sue funzioni, si ispira a criteri di imparzialità, intervenendo a difesa delle prerogative del consiglio e dei singoli consiglieri in conformità a quanto previsto dall’art. 5 del regolamento del consiglio comunale”.
Considerato che “il presidente del consiglio comunale di Acri, Sig. Cosimo Fabbricatore, contravvenendo palesemente ai principi contenuti in premessa e sanciti dallo statuto e dal regolamento Comunali, ha ripetutamente eluso il ruolo istituzionale e in particolare ha periodicamente omesso di concordare con i gruppi consiliari di minoranza date e orari dei vari consigli comunali; ha arbitrariamente eluso la richiesta, da parte dei gruppi consiliari di minoranza, di inserire nella seduta odierna tra i punti oggetto di discussione il seguente punto all’ordine del giorno “Ordine pubblico e sicurezza”, considerati i recenti accadimenti criminosi verificatisi ad Acri; risulta allo stato essere irriguardoso del ruolo dei consiglieri comunali e irrispettoso per le istanze dei cittadini”, le opposizioni chiedono che Cosimo Fabbricatore venga rimosso dalla carica.

PUBBLICATO 20/01/2014





Ultime Notizie

SPORT  |  LETTO 310  
Benvenuto in rossonero a Giuseppe Terranova
La F.C. Calcio Acri da il benvenuto in rossonero a Giuseppe Terranova. Non c’è bisogno di particolari presentazioni, Terranova è un difensore, classe ‘93, di grande esperienza e di personalità. Oltr ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 775  
Dal Meetup Acri in Movimento solo falsità e disinformazione
Quanto scritto dal Meetup Acri in Movimento sul “Dimensionamento scolastico” nell’articolo apparso, è a dir poco fuorviante, per nulla corrispondente alla realtà e fornisce informazioni false e scor ...
Leggi tutto

RECENSIONE  |  LETTO 329  
Venerdì la presentazione del libro Piumetta pettirosso coraggioso
Si terrà venerdì 13 alle 16 la presentazione del libro “Piumetta pettirosso coraggioso” di Lucia Spezzano, acrese che vive al nord, di cui Acri in Rete si è già occupata nei mesi scorsi.
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1308  
Ufficio del lavoro. Da oggi riaperto
Da oggi, mercoledì 11, riapre l’ufficio del lavoro sito all’interno della sede dell’ex comunità montana. Per il momento sarà aperto solo il mercoledì dalle 9 alle 12,30 ma dalla regione hanno preso ...
Leggi tutto

MUSICA  |  LETTO 635  
Domenica a San Domenico il Concerto di Natale
Anche quest’anno, presso la Chiesa di San Domenico, si svolgerà il tradizionale Concerto di Natale della Corale Polifonica Ars Suprema e Schola Cantorum Madonna del Rosario. L’evento, promosso dall ...
Leggi tutto