POLITICA Letto 4263  |    Stampa articolo

Le opposizioni sfiduciano il Presidente del Consiglio Comunale

Foto © Acri In Rete
Piero Cirino
Lunedì pomeriggio, alle ore 16:30, nella sala consiliare del Palazzo Sanseverino-Falcone, torna a riunirsi il consiglio comunale.
Due i punti all’ordine del giorno: mozione di sfiducia al presidente del consiglio comunale ed elezione presidente del consiglio comunale.
Sono stati i sei consiglieri di opposizione, che hanno firmato la mozione di sfiducia a Cosimo Fabbricatore, a richiedere questo consiglio comunale.
Qui va fatta però una precisazione: per presentare una mozione di sfiducia, per regolamento, occorrono i due quinti delle firme dei consiglieri comunali, cioè sei e mezzo. Pertanto le opposizioni non la possono presentare, perché irricevibile.
Possono però richiedere un consiglio comunale in cui se ne discuta. E’ certo che Cosimo Fabbricatore rimanga al suo posto, ma va comunque registrata la posizione delle minoranze che non si sentono garantite.
Il presidente – scrivono i sei firmatari della mozione – rappresenta l’intero consiglio comunale e ne è l’oratore ufficiale, ne tutela la dignità del ruolo e assicura l’esercizio delle funzioni allo stesso attribuite dalla legge e dallo statuto; esercita i poteri necessari per mantenere l’ordine e per assicurare l’osservanza della legge, dello statuto e del regolamento; nell’esercizio delle sue funzioni, si ispira a criteri di imparzialità, intervenendo a difesa delle prerogative del consiglio e dei singoli consiglieri in conformità a quanto previsto dall’art. 5 del regolamento del consiglio comunale”.
Considerato che “il presidente del consiglio comunale di Acri, Sig. Cosimo Fabbricatore, contravvenendo palesemente ai principi contenuti in premessa e sanciti dallo statuto e dal regolamento Comunali, ha ripetutamente eluso il ruolo istituzionale e in particolare ha periodicamente omesso di concordare con i gruppi consiliari di minoranza date e orari dei vari consigli comunali; ha arbitrariamente eluso la richiesta, da parte dei gruppi consiliari di minoranza, di inserire nella seduta odierna tra i punti oggetto di discussione il seguente punto all’ordine del giorno “Ordine pubblico e sicurezza”, considerati i recenti accadimenti criminosi verificatisi ad Acri; risulta allo stato essere irriguardoso del ruolo dei consiglieri comunali e irrispettoso per le istanze dei cittadini”, le opposizioni chiedono che Cosimo Fabbricatore venga rimosso dalla carica.

PUBBLICATO 20/01/2014





Ultime Notizie

POLITICA  |  LETTO 1519  
Verso le regionali. Ecco chi possono votare gli elettori acresi
Come risaputo il 26 gennaio si voterà per il rinnovo del consiglio regionale. si vota solo domenica dalle 7 alle 23, non vige il voto disgiunto e non c’è il voto di genere. Si può dare una sola pref ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 698  
Dopo il ritrovamento dell’importante sito di colle Dogna, qualι altre grandi sorprese archeologiche ci riserverà per il 2020 il nostro bellissimo territorio?
La nostra associazione A.C.R.I. ha accolto con vivo interesse le relazioni presentate il 20 novembre scorso ad Acri dal prof. Alessandro Vanzetti e dalla dott. Maria Antonietta Castagna dell’Univers ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 5358  
Largo Arena. Investito un pedone
Un brutto incidente si è verificato poco fa in Largo Giuseppe Arena (acqua nuova). Per cause in corso di accertamento un pedone è stato investito da un auto mentre era intento ad attraversare la st ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 619  
Fc Calcio Acri. Si è dimesso Franco Germano, al suo posto Nazaremo Trozzo
La notizie era nell’area, Franco Germano non è più l’allenatore dell’Fc Calcio Acri. La sconfitta fuori casa contro la Garibaldina è stata fatale per il mister. Lapidario il comunicato della societ ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 819  
Questione rifiuti problema irrisolto
Con non poco rammarico e condivisa preoccupazione si è arrivati al 7 gennaio, data a decorrere dalla quale si potrebbe avere un ulteriore blocco degli impianti di conferimento. Se in tempi brevi, in ...
Leggi tutto