POLITICA Letto 4069  |    Stampa articolo

Ospedale verso la chiusura? Personale e strumenti in fuga

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
Notizie poco rassicuranti, anzi abbastanza preoccupanti, giungono circa il futuro dell'ospedale Beato Angelo. La struttura, come risaputo, è diventata ospedale Spoke (con l'ospedale di Castrovillari) grazie ad un decreto regionale, il 191 del dicembre 2012, firmato dal commissario alla sanità, Scopelliti. Da allora, però, il nosocomio non ha mai offerto quelle prestazioni che dovrebbe garantire, appunto, uno Spoke.
Fonti vicini alla struttura sanitaria, affermano che il nosocomio, invece, è oggetto di un continuo depotenziamento che potrebbe portare ad una parziale chiusura, ovvero ad una riconversione in ospedale di montagna. Ciò significherebbe anche la perdita del Pronto Soccorso che sarebbe aperto solo dalle 8 alle 20. Un depauperamento di servizi e di personale che si fa di giorno in giorno sempre più pressante. Una prova schiacciante arriva dallo stesso ospedale dove, pare, alcuni reparti soffrono perché non possono più garantire servizi essenziali al punto che i pazienti si rivolgono ad altri nosocomi mentre molti medici avrebbero chiesto di essere trasferiti presso altre strutture non solo per una gratificazione personale ma anche per evitare di beccarsi una denuncia visto che, spesso, sono costretti a lavorare in situazioni di emergenza.
Alcune prestazioni, poi, vengono effettuate altrove, altre solo in determinati giorni mentre presso il reparto di chirurgia avviene il paradosso: qui, infatti, si effettuano solo interventi programmati e non giammai di urgenza ma nello stesso tempo l’Asp paga al personale, cioè medici, infermieri ed anestesisti, la reperibilità per le urgenze. Una palese contraddizione. Il tutto avviene senza che la comunità muova un dito.
Che fine hanno fatto quei comitati spontanei nati a difesa dell'ospedale nel lontano 2011? E le forze sindacali perché non prendono una posizione? Cosa ha in mente di fare l'amministrazione comunale per tutelare il Beato Angelo? Nel frattempo sembra proprio che la città stia per essere scippata di un altro importante servizio.

PUBBLICATO 07/09/2014





Ultime Notizie

NEWS   |  LETTO 883  
Nominato il nuovo Prefetto di Cosenza
Il Consiglio dei ministri, su proposta del Ministro dell’interno Luciana Lamorgese, ha deliberato un movimento di Prefetti: Paola Galeone da Cosenza è collocata a disposizione ai sensi dell’articolo ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 524  
Apre FENIMPRESE Cosenza. IL 17 Gennaio il 'taglio del nastro'
FenImprese è un’associazione nazionale datoriale senza fini di lucro è nata dall’incontro di giovani imprenditori e dirigenti associativi, che sentono sempre di più l’esigenza di essere rappresentat ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 1029  
Verso le regionali. Ecco l’ultimo sondaggio. Santelli in vantaggio
Secondo la rilevazione realizzata per “Porta a Porta”, e pubblicata da “Il sole 24 ore” e da “Lacnews24”, Santelli sarebbe in vantaggio su Callipo a seguire Aiello e Tansi. Il sondaggio
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1204  
Verso le regionali. Iniziato il pellegrinaggio, ecco chi aspira a prendere voti nella nostra comunità
Dopo le feste natalizie, ha preso il via il “pellegrinaggio” dei vari candidati al consiglio regionale nella circoscrizione nord. Il tour degli aspiranti trenta consiglieri sta toccando anche
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1825  
Il sorteggio tradito
L’idea di scrivere un articolo sulla nomina degli scrutatori, lo confesso, non mi entusiasmava. Mi ero detto:" Tanto le cose non cambiano, i giochi sono ormai fatti, lascia perdere." Poi, mentre er ...
Leggi tutto