POLITICA Letto 2986  |    Stampa articolo

L'assessore Capalbo: "Gli studenti troveranno scuole pulite, sicure e tinteggiate"

Foto © Acri In Rete
Rosanna Caravetta
Vacanze terminate anche per gli studenti acresi. Da lunedì mattina, al suono della campanella, tutti ritornati tra i banchi di scuola.
Ed è proprio all'inizio del nuovo anno scolastico che l'assessore alla cultura e alla pubblica istruzione del comune, la professoressa Paola Capalbo, ha inteso portare i propri auguri di buon lavoro a studenti e professori.
"In riferimento alle difficoltà che la situazione economica, sociale e politica presenta ad Acri così come nel resto della Regione, ma più in generale in Italia, auguro a tutti i giovani studenti e agli operatori della scuola un anno scolastico di lavoro duro e serio, che possa dare un contributo forte alla formazione culturale dei futuri cittadini acresi. Convinti che la scuola deve contrastare la falsa cultura che viene dal " primato dell'immagine" - ha proseguito la Capalbo - rivolgo un appello accorato a professori ed allievi affinché si lavori nel l'ottica di continuare a considerare i libri come unico ed autentico strumento di elevazione culturale". Detto ciò, l'assessore Capalbo ha poi fatto il punto rispetto allo stato delle strutture scolastiche comunali.
"Strutture che - rassicura la Capalbo - si presenteranno ai nostri ragazzi come luoghi sicuri,puliti e ritinteggiati. Tutte le criticità segnalate nello scorso mese di giugno, a seguito del nostro sopralluogo in tutte le scuole del territorio, sono state sistemate". Prosegue inoltre lo stretto lavoro sinergico tra amministrazione comunale e dirigenti scolastici. "Con loro - spiega l'assessore- si è già deciso di promuovere per l'anno scolastico 2014/2015, in linea con il lavoro portato avanti anche dall'assessorato alla cultura della regione, progetti di sviluppo alla lettura e alla scrittura". Un plauso dell'assessore Capalbo anche ai dirigenti scolastici delle scuole superiori del territorio, in particolare all'istituto Ipsia e al Liceo classico e scientifico che, a metà anno, porteranno i loro ragazzi più virtuosi all'estero per tre settimane di stage formativi.
Infine, un breve passaggio della Capalbo anche sui lavori che stanno interessando la storica struttura del Liceo classico acrese, ma che ad oggi sono fermi: "lavori bloccati per problemi economici - precisa l'assessore - perché la Provincia non ha ancora pagato la ditta. Come amministrazione comunque, incalzeremo gli uffici preposti affinché si riesca a riaprire la scuola in questo anno scolastico".

PUBBLICATO 17/09/2014





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 464  
HortusAcri. Collaborazione con gli istituti scolastici per educare all'ambiente
Sono piccoli ma cresceranno! L’anno scolastico è partito da alcune settimane e Hortus Acri ha avviato il secondo anno di collaborazione con le scuole del territorio di Acri.
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 559  
I gravi ritardi e disagi su La Mucone
Una politica più incisiva e meno chiacchierona è quello di cui ha bisogno Acri....
Leggi tutto

Comunicato stampa  |  LETTO 680  
Semplicemente grazie
L'Associazione MediArtis e il gruppo Majorettes di Acri desiderano esprimere pubblicamente....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 972  
Ordinanze. Dal 15 novembre obbligo di catene a bordo o pneumatici da neve. Ecco i tratti interessati. C’è anche la s.s. 660
Mancano oramai pochi giorni. A partire da venerdì 15 novembre e fino al 15 aprile 2020....
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 306  
Calcio a cinque. Serralonga Pertina pareggia ma resta prima
Finisce in parità lo scontro al vertice del Girone A di Serie C2....
Leggi tutto