POLITICA Letto 3356  |    Stampa articolo

Approvati equilibri di bilancio. Il sindaco contro il revisore in quota FI: “incompetente ed irresponsabile”.

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
Il Comune ha rispettato gli impegni economici assunti nel bilancio di previsione. Con i soli voti della maggioranza, contrari Pd e Udc, il consiglio comunale ha approvato i cosiddetti equilibri di bilancio. In sostanza, entrate ed uscite si equivalgono per una somma che supera i cento milioni.
Tra le entrate spiccano: quelle tributarie pari a dieci milioni, trasferimento correnti, tre milioni, extratributarie, tre milioni, alienazioni, 98 milioni, accensione prestiti, nove milioni e conto terzi, circa due milioni.
Per le uscite: spese correnti, sedici milioni, conto capitale, 100 milioni, rimborso prestiti, quattro milioni, conto terzi, circa due milioni. Sull’argomento ha relazionato, per poco meno di un’ora,  il sindaco Nicola Tenuta che possiede anche la delega al bilancio. Il colpo di scena arriva a metà della sua relazione. Il primo cittadino ringrazia solo due dei tre revisori dei conti, rispettivamente in quota Udc e Pd mentre sferra un duro attacco a Laura Rosa, in quota Fi.
Il suo parere sfavorevole – ha detto Tenutaci sembra pretestuoso, non propositivo, ed è palese la sua incompetenza e la sua scarsa conoscenza riguardo le normative sugli enti locali.” Gelo in aula, poi aggiunge: “non è la prima volta che questo revisore fornisce un giudizio negativo sugli aspetti finanziari ma a noi sembra che il suo sia più un parere politico che tecnico. L’amministrazione – conclude Tenutaha invitato gli organi competenti ad aprire un procedimento disciplinare visto che il suo comportamento appare parziale ed irresponsabile mentre anche il ruolo che occupa, ovvero responsabile di un circolo locale di Fi, ci sembra in confitto con quello di revisore dei conti all’interno del Comune.” 
Si inasprisce, dunque, lo scontro tra maggioranza ed il revisore dei conti nominato da Fi che già qualche mese fa ha dato vita ad un dibattito a distanza senza esclusioni di colpi e che, di certo, riserverà altri spunti. Per il sindaco Tenuta, infine, il momento attuale è difficile ma il 2015 potrebbe essere l’anno della svolta soprattutto se il Comune riuscirà ad ottenere i fondi previsti dal decreto “salva comuni.”

PUBBLICATO 30/09/2014





Ultime Notizie

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 660  
Morte Fusaro. Assolto Micalizzi
In relazione all’articolo apparso sulla Vs. testata giornalistica on line in data 25 Marzo 2019, per mezzo del quale....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1562  
Vigili Urbani. Ecco il bando di Concorso. Scadenza domande il 19 dicembre
Il Comune di Acri rende noto che è indetto concorso pubblico, per soli esami, per la copertura di 2 (due) posti, a tempo pieno e indeterminato di Istruttore - Agente di Polizia Locale - categoria C. ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 556  
Regionali. Ufficiale si vota il 26 gennaio
Qualche ora fa il presidente della giunta regionale, Mario Oliverio, ha annunciato che a breve firmerà...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1841  
La vicenda di Grazia, parla Vincenzo Catanzariti
Ricordate la vicenda di Grazia Tripargoletti, la donna che per arrivare sul posto di lavoro (motorizzazione civile di Cosenza) in modo puntuale è costretta a dormire su una panchina e di cui si è oc ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 988  
Calabria Verde, stabilizzati 203 lavoratori LSU-LPU
L’Azienda Calabria Verde ha concluso il processo di stabilizzazione dei 203 dipendenti, facenti parte degli ex Lsu/Lpu, che nel mese di aprile 2016 erano transitati in Calabria Verde provenienti dal ...
Leggi tutto