POLITICA Letto 3791  |    Stampa articolo

Cavallotti e Viteritti: “alcuni assessori dovrebbero produrre di piu’ e non fare il part time”

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
E’ vero che gli equilibri di bilancio sono stati approvati dalla sola maggioranza ma è altrettanto vero che essa mostra palesi segni di spaccatura. L’assise è servita anche per fare il punto della situazione, cioè di illustrare quanto fatto finora dalla giunta Tenuta.
Ogni assessore, escluso l’assente Benvenuto, ha riferito sul proprio operato. C’è chi, spiazzando tutti, ha dichiarato addirittura di aver portato a termine quanto stabilito nelle linee programmatiche di giugno 2013.
Dichiarazioni che hanno creato non poco imbarazzo ed incredulità nella maggioranza. A riportare tutti con i piedi a terra ci hanno pensato alcuni consiglieri delusi, invece, sia dei risultati che del comportamento di determinati assessori.
Luigi Cavallotti e Natale Viteritti
hanno denunciato ritardi e lacune che, a loro avviso, stanno pregiudicando l’attività dell’intera amministrazione. Entrambi hanno elogiato l’operato del sindaco Tenuta soprattutto per quanto riguarda il settore finanziario mentre un duro attacco lo hanno sferrato a chi si occupa del personale e della cultura. Nessun nome ma i destinatari sono facilmente individuabili. Per Cavallotti “ci sarebbero diversità di trattamento nei confronti dei dipendenti comunali a seconda della loro appartenenza politica e ciò non è una cosa che può essere tollerata.”
Poi aggiunge: “i ritardi in alcuni settori sono sotto gli occhi di tutti ed è per questo che a breve chiederò una verifica del programma coinvolgendo anche i dirigenti ma auspico un lavoro più sinergico tra consiglio e giunta.”
Quindi la stoccata a chi si reca in Comune saltuariamente: “non è possibile accettare assessori part time, chi occupa questo ruolo lo deve svolgere a tempo pieno.”
Poi si sofferma su un particolare: “mi risulta che il Comune abbia messo a disposizione di una ditta edile la struttura dell’ex istituto professionale e questa convenzione appare davvero strana.”
Infine gli elogi: “quanto fatto nel settore dei rifiuti e del randagismo è importante e permetterà alla città di uscire dall’emergenza.”

PUBBLICATO 01/10/2014





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 240  
Regionali. Ufficiale si vota il 26 gennaio
Qualche ora fa il presidente della giunta regionale, Mario Oliverio, ha annunciato che a breve firmerà...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1340  
La vicenda di Grazia, parla Vincenzo Catanzariti
Ricordate la vicenda di Grazia Tripargoletti, la donna che per arrivare sul posto di lavoro (motorizzazione civile di Cosenza) in modo puntuale è costretta a dormire su una panchina e di cui si è oc ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 624  
Calabria Verde, stabilizzati 203 lavoratori LSU-LPU
L’Azienda Calabria Verde ha concluso il processo di stabilizzazione dei 203 dipendenti, facenti parte degli ex Lsu/Lpu, che nel mese di aprile 2016 erano transitati in Calabria Verde provenienti dal ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 225  
Frane e alluvioni. Il nuovo rapporto Ispra. Il 100% dei Comuni calabresi è a rischio
L’edizione 2018 del Rapporto sul dissesto idrogeologico in Italia, pubblicato dall’Ispra....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 502  
Report raccolta differenziata 2018. Acri al 65,4%
In provincia di Cosenza il quantitativo totale di rifiuti differenziati ha superato, nel 2018, quello che ancora è conferito nelle modalità tradizionali. Per la prima volta da quanto il Catasto re ...
Leggi tutto