POLITICA Letto 4724  |    Stampa articolo

Oliverio: mi impegno per l’altro lotto della Acri-Cosenza

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
Una visita improvvisa ed inattesa che ha colto di sorpresa anche i dirigenti del Pd e gli amministratori. Per la prima uscita pubblica in qualità di candidato presidente della regione per il centro sinistra, Mario Oliverio sceglie la cittadina silana che alle ultime Primarie gli ha consegnato oltre mille voti. Una lunga sosta  per rendersi conto di persona dello stato dei lavori che riguardano la Sibari-Sila ma soprattutto la galleria della s.s.660 Acri-Cosenza dopo il nostro articolo di domenica scorsa che denunciava ritardi e sospensione dei lavori.
Oliverio era accompagnato dall’ing. Stefano Aiello, del settore viabilità della Provincia, e dallo staff che ha progettato l’opera guidato dall’ing. Pino Iacino.
Sul posto anche il segretario Pd, Carmile Le Pera, quello Udc, Antonio Algieri, i consiglieri comunali Pino Capalbo, Leonardo Molinari e Natale Viteritti, gli assessori Ottone Martelli e Maria Francesca Coschignano. “Presto riprenderanno i lavori – ha detto Oliverioora fermi per un problema che non riguarda la Provincia ma la ditta appaltatrice. Per essere fruibile occorre ancora installare l’illuminazione interna, che dovrà essere a carico dell’Anas,  la posa dell’asfalto e delle barriere laterali e contiamo di aprire al traffico il tracciato nel prossimo anno.”
Ma Oliverio va oltre: “l’ufficio progettazione della Provincia ha già pronto il progetto che riguarda il secondo lotto che collega la galleria all’autostrada evitando di attraversare il centro abitato di Taverna. S
e dovessi diventare presidente della regione, mi impegnerò per intercettare i fondi europei e destinarli a questa che ritengo essere un’opera strategica non solo per Acri ma per l’intero comprensorio. Perseguirò
– ha detto ancora Oliverio – lo stesso obiettivo di quando ricoprivo il ruolo di Presidente della Provincia, cioè quello di collegare Acri alle grandi vie di comunicazione e ciò riguarda anche la Sibari-Sila i cui lavori sono a buon punto.” 
La presenza di alcuni esponenti Udc non era legata solo a ruoli prettamente istituzionali. Tra Oliverio ed una parte dell’Udc, infatti, è avviato da tempo un dialogo ma il matrimonio non sarà cosa facile visto il diniego annunciato da una parte del Pd.






fonte Il Garantista

PUBBLICATO 08/10/2014





Ultime Notizie

NEWS  |  LETTO 929  
Parco nazionale della Sila. Nominato il nuovo direttore
Nei giorni scorsi si è insediato il nuovo Direttore Domenico Cerminara, responsabile del Servizio Pianificazione, Programmazione, Tutela e Sviluppo dell’Ente Parco. Prende il posto di Giuseppe Luzzi ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 478  
Enel produzione. Rischio sottodimensionamento. Giovedì sciopero
Anche gli operai di Enel produzione, quelli di via Pastrengo per intenderci, parteciperanno allo sciopero di giovedì prossimo. “La vertenza Enel Green Power dell'unità territoriale di Acri non tro ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 583  
Regionali 2020. I dieci candidati più votati nell’intera regione. Vince Irto
Tra i migliori dieci candidati ben otto sono del centro destra. Il primato spetta a Irto (Pd, nella foto), ex presidente del consiglio regionale, con 12568 voti a seguire Gallo (Fi) 12053 quindi Esp ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 1315  
Complimenti vivissimi
Che strana gente siamo noi del Sud! Per carità, abbiamo molte virtù di cui andare fieri. Siamo orgogliosi (in particolare delle nostre origini), capaci, generosi, laboriosi, accoglienti.
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 2151  
Regionali 2020. Ecco il nuovo consiglio regionale
Santelli presidente grazie al 55,3% (449.705 voti). Maggioranza. Molinaro, Gallo, De Caprio, Caputo, Morrone, Graziano, Mancuso, Raso, Tallini, Esposito, Pietropaolo, Pitaro, Creazzo, Neri, Arruzzo ...
Leggi tutto