POLITICA Letto 5219  |    Stampa articolo

Regionali. L’impegno di Franz Caruso per sanita’ e infrastrutture e contro il consociativismo

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
Questione morale, sanità, trasporti, sono stati alcuni dei temi trattati da Franz Caruso, candidato nella lista Pd, che ha tenuto un incontro molto partecipato al cinema. In sala vecchi e nuovi dirigenti ed iscritti del Psi ma anche molti esponenti del sindacato Uil. Sono intervenuti anche Gaetano Bruni, segretario locale del Psi, Luigi Incarnato, segretario regionale del Psi, Mario Bonacci, già consigliere comunale ed assessore al bilancio del Comune di Acri, Angelo Gencarelli, promotore del comitato elettorale pro Caruso.
Quest’’ultimo, già consigliere comunale Udc, ha precisato che la sua scelta di sostenere Caruso va al di là dei partiti ed è frutto di un rapporto personale di lunga durata. Riferendosi, poi, alle elezioni ha auspicato per tutti i calabresi e gli acresi di avere una Regione amica piuttosto che un amico alla Regione. Caruso infiamma subito la platea: “la Calabria è in ginocchio e deve cambiare negli uomini se vuole risollevarsi. La politica di questi ultimi anni non ha prodotto nulla anche per il vostro territorio e non mi risulta che noti esponenti istituzionali locali amici di Scopelliti abbiano portato vantaggi alla vostra città.” Partono i primi applausi.
E aggiunge: “io non prometto posti di lavoro ma solo impegno per tutelare i diritti della comunità ad iniziare da quello della salute ed una città come Acri non può restare senza un presidio sanitario.”
Altri applausi. Ed ancora: “diffidate da chi promette posti di lavoro e servizi o da chi si è già presa la delega di assessore, Oliverio ha vinto ma la squadra di governo sarà fatta a bocce ferme, io non accetterò inciuci con chi sta dall’altra parte perché uno dei drammi di questi ultimi anni è stato proprio il consociativismo tra maggioranza ed opposizione.”
C’è spazio anche per i lavori pubblici e il turismo: “conosco bene questa realtà che spero di rappresentare adeguatamente e ritengo che uno dei problemi da risolvere sia quello della viabilità con il finanziamento dell’altro lotto Acri-Cosenza, quindi occorre puntare sulle eccellenze che sono tante e di vario tipo, sul turismo religioso e sulle bellezze naturali, ciò significa valorizzare l’ambiente e creare lavoro.”





PUBBLICATO 17/11/2014





Ultime Notizie

NEWS   |  LETTO 404  
Edilizia scolastica. Iniziati i lavori di Padia
Continua il viaggio di Acri in rete nella nuova edilizia scolastica....
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 1092  
A.S.P.A. Cercasi nuova sede
La foto non ha bisogno di commenti. Riguarda la sede A.S.P.A., Acri Soccorso Pronto Aiuto, che da dieci giorni è priva di energia elettrica. La corrente è stata staccata perché l’edificio che ospit ...
Leggi tutto

OPINIONE  |  LETTO 285  
I reperti antichi non si raccolgono ma come si tutela e si valorizza il patrimonio archeologico?
Una discussione recente con archeologi mi stimola a fare il punto sulla tutela e sulla valorizzazione del potenziale patrimonio storico dei territori poco indagati o ancora da scoprire. Quello di Ac ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 616  
Sanità. Riunione dei sindaci della Provincia. Presente anche Capalbo
Dal Pollino alla Sila, dallo Ionio al Tirreno. I sindaci della Provincia di Cosenza si sono ritrovati tutti assieme per parlare di sanità. “La Conferenza, si legge in una nota, dovrà tenersi mensilm ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 403  
Convegno Lions sul Diabete
Il diabete rappresenta una delle maggiori emergenze sanitarie a livello planetario. I numeri parlano di circa 400 milioni di persone che sono affette da Diabete e si prevede un aumento nel 2025 con ...
Leggi tutto