POLITICA Letto 5096  |    Stampa articolo

Regionali. Cinque i candidati locali, molti i forestieri. E la maggioranza comunale si e’ divisa sulle scelte

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
Sono cinque gli aspiranti candidati locali che cercheranno di conquistare uno scranno di palazzo Campanella, esattamente il doppio del 2010. Si tratta di Michele Trematerra, assessore regionale uscente, candidato capolista per Alleanza Popolare, ovvero Udc e Ncd, a sostegno di Nico d’Ascola. Roberto Perri, candidato nella lista Calabria in rete, Pietro Lupinacci per Centro Democratico e Alberto Vuono, per Sel, tutti e tre a sostegno di Mario Oliverio ed infine Massimo Belsito, per il Movimento Cinque Stelle a sostegno di Cono Cantelmi.
La campagna elettorale è stata molto corretta, improntata sul rispetto dell’avversario, ma anche partecipata e agguerrita. Mai come in questa occasione il vasto territorio è stato percorso in lungo ed in largo dai candidati tanto che sembrava si svolgessero le elezioni comunali. Accanto ai candidati locali, si sono visti numerosi esponenti politici che qui hanno dei riferimenti e che, quindi, sperano di “pescare” consensi e, probabilmente, non pochi. Da queste parti si sono visti Franz Caruso, Giuseppe Aieta, Maria Francesca Corigliano, Franco Sergio, Mario Franchino, Pino Gentile, Giuseppe Graziano, Pietro Lecce, Ennio Morrone, Carlo Guccione, Giovanni Manoccio.
C’è molto attesa per vedere se, alla fine, la somma dei voti che conquisteranno i “forestieri” supererà, e di quanto, quella dei locali. Anche la maggioranza comunale, espressione di liste civiche e, quindi, formata da diverse anime, non è stata compatta sul sostegno ai candidati. Il sindaco Tenuta lo hanno visto accanto a Pietro Lupinacci, di Centro Democratico, così come Pettinato mentre il presidente del consiglio, Fabbricatore, Milordo e Romagnino hanno sposato la causa della Ferro, Viteritti e Cavallotti quella di Oliverio e di Franchino in particolare.
Anche gli assessori hanno effettuato scelte diverse tra loro: chi ha sostenuto Oliverio e chi Ferro, ed, a quanto pare, il governo comunale non sosterrà né D’Ascola, né CantelmiGattuso. Questa frammentazione di consensi, verso tanti candidati, fa rischiare alla città di non essere rappresentata al consiglio regionale dopo due legislature. Dal 2005 al 2010, infatti, Acri è rappresentata da Maurizio Feraudo (Idv) e Michele Trematerra (Udc) mentre nel 2010 riuscì ad essere eletto, con circa undicimila voti, di cui circa duemila raccolti nella sua città, Michele Trematerra scelto, in seguito dal governatore Scopelliti, come assessore all’agricoltura. 

PUBBLICATO 21/11/2014





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 1793  
Il sorteggio tradito
L’idea di scrivere un articolo sulla nomina degli scrutatori, lo confesso, non mi entusiasmava. Mi ero detto:" Tanto le cose non cambiano, i giochi sono ormai fatti, lascia perdere." Poi, mentre er ...
Leggi tutto

POLITICA  |  LETTO 1460  
Verso le regionali. Ecco chi possono votare gli elettori acresi
Come risaputo il 26 gennaio si voterà per il rinnovo del consiglio regionale. si vota solo domenica dalle 7 alle 23, non vige il voto disgiunto e non c’è il voto di genere. Si può dare una sola pref ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 650  
Dopo il ritrovamento dell’importante sito di colle Dogna, qualι altre grandi sorprese archeologiche ci riserverà per il 2020 il nostro bellissimo territorio?
La nostra associazione A.C.R.I. ha accolto con vivo interesse le relazioni presentate il 20 novembre scorso ad Acri dal prof. Alessandro Vanzetti e dalla dott. Maria Antonietta Castagna dell’Univers ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 5307  
Largo Arena. Investito un pedone
Un brutto incidente si è verificato poco fa in Largo Giuseppe Arena (acqua nuova). Per cause in corso di accertamento un pedone è stato investito da un auto mentre era intento ad attraversare la st ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 583  
Fc Calcio Acri. Si è dimesso Franco Germano, al suo posto Nazaremo Trozzo
La notizie era nell’area, Franco Germano non è più l’allenatore dell’Fc Calcio Acri. La sconfitta fuori casa contro la Garibaldina è stata fatale per il mister. Lapidario il comunicato della societ ...
Leggi tutto