POLITICA Letto 2938  |    Stampa articolo

Il sindaco Tenuta a tutto campo tra aspetti politici ed amministrativi. “Il 2015 deve essere l’anno della svolta”

Foto © Acri In Rete
Roberto Saporito
Tempo di bilancio anche per Nicola Tenuta, sindaco della città da un anno e mezzo. Tenuta è a capo di una coalizione formata da liste civiche e più volte  abbiamo sottolineato le sue competenze e la sua scaltrezza. Già sindaco dal 2000 al 2005, Tenuta è stato poi candidato alle Regionali ed alla Camera ed in entrambe le occasioni ha ottenuto un discreto consenso. Da qualche mese è anche consigliere provinciale. Può contare su un ottimo seguito, costruito nel corso di questi ultimi anni, in modo sornione ma incisivo e spesso ha ribaltato i pronostici quando in molti lo davano per spacciato. Alle comunali del 2013 partiva con gli sfavori del pronostico, anche perché senza un partito alle spalle, ma alla fine è riuscito a sconfiggere centro destra e centro sinistra ma anche molti detrattori.
Oggi non sembra avere rivali, ha una prateria davanti a sé e se saprà lavorare bene non potrà che consolidare la sua posizione. Nei giorni scorsi, Tenuta ha illustrato quanto fatto finora e quanto in programma per il futuro. “Quello che ci lasciamo – ha detto – è stato un anno felice a metà. Da una parte le condizioni di dissesto finanziario dell’ente dall’altra l’aumento di tutti i tributi. E’ stato un 2014 di sofferenze e di sacrifici per i cittadini ma anche di cose positive che fanno ben sperare. All’atto dell’insediamento abbiamo trovato un bel po’ di debiti, di cui otto fuori bilancio e quattro non più eseguibili. Dopo che la Corte dei Conti ha dichiarato lo stato di dissesto finanziario, con l’ausilio di esperti, abbiamo dovuto redigere un piano di risanamento economico, originariamente spalmato in otto anni poi sceso a quattro e a breve avremo la risposta dell’organo di controllo che speriamo sia positiva. Purtroppo, per come impone la legge, abbiamo dovuto razionalizzare la spesa ed aumentare le aliquote di tutti i tributi gestiti dal Comune come Imu, acqua e Tasi ma il prossimo anno contiamo di abbassarle e di rateizzare le bollette per andare incontro ai cittadini.”
Quindi le cose positive; “dalla Cassa depositi e prestiti, siamo riusciti ad ottenere ben 15 milioni con i quali abbiamo pagato imprese e professionisti e visto che l’80% di essi sono espressione del territorio, siamo certi che questo atto avrà delle ricadute positive sul territorio.”
Ed ancora: "siamo riusciti ad esternalizzare il servizio di raccolta dei rifiuti che ci costava tre milioni all’anno.”
Quindi il futuro; “il prossimo dovrà essere l’anno della svolta e dobbiamo accelerare sul programma elettorale.” Tenuta parla di importanti interventi sul territorio che non solo riqualificano la città ma creano anche occupazione; “abbiamo in programma di riqualificare il foro boario, ristrutturare palazzo Sprovieri, terminare piazza Beato Angelo, ammodernare la strada Acri-Serricella e aprire agli anziani il palazzo Vaglica.”
Tenuta
parla anche dell’area pedonale e sembra deciso; “indietro non si torna, non credo che la chiusura al traffico sia la causa dei ridotti incassi dei commercianti che lì operano, tuttavia siamo disponibili ad eventuali altre soluzioni che possano contribuire allo sviluppo di quell’area.” Infine gli aspetti politici; “la maggioranza gode di ottima salute mentre saremo costretti a rivedere la composizione della giunta visto che l’assessore Benvenuto, per motivi personali, potrebbe lasciare l’incarico. A breve termine non sono previsti altri cambiamenti anche perché è ancora presto per dare un giudizio sull’operato dei miei collaboratori che, comunque, stanno lavorando bene e sono certo che nel 2015 possiamo ottenere buoni risultati.”

PUBBLICATO 02/01/2015





Ultime Notizie

SPORT  |  LETTO 212  
San Giacomo, dimissioni con polemiche ed accuse dirette
Terremoto in casa San Giacomo. Mister Apicella rassegna le dimissioni e lo fa con polemiche.
Apicella, come oramai accade per tutti, scrive sulla sua pagina facebook;
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 393  
Verso le regionali. Chi possiamo votare, come votare, curiosità
Ci siamo. Domenica 26 gennaio si voterà per il rinnovo del consiglio regionale. Si vota solo domenica dalle 7 alle 23, non vige il voto disgiunto e non c’è il voto di genere. Si può dare una sola ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 440  
Il vigneto più alto d’Europa? E’ in Sila
Acri in rete non solo cronaca ma anche curiosità e notizie positive. Nei giorni scorsi...
Leggi tutto

NEWS   |  LETTO 1437  
Sequestri per smaltimenti illecito di un frantoio
I carabinieri forestali di Acri hanno deferito all’autorità giudiziaria il proprietario di un frantoio di San Demetrio Corone per violazioni alla normativa ambientale. Durante un controllo nel frant ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 376  
Tanto buon umore e speranza in corsia
La cooperativa Teatro in note, ha promosso, presso il reparto di Oncologia e Psichiatria dell'ospedale Annunziata di Cosenza, l'iniziativa “Un sorriso in dono”, portando la musica nei reparti in cui ...
Leggi tutto