OPINIONE Letto 5894  |    Stampa articolo

Dai a Cesare quel che è di Cesare e a Pasquale quello che è di Pasquale!

Foto © Acri In Rete
Francesco Greco
E' già la seconda volta che sento e/o leggo di una questione che non è andata esattamente come viene raccontata o scritta! Ve la racconto perché l'ho vissuta in prima persona e non per sentito dire.
Mi riferisco all'avvenuta rideterminazione delle tariffe del servizio idrico. Ebbene, la prima volta, il merito di tale questione se lo è preso l'Associazione L.A.C. A., oggi leggo invece nell'articolo di Roberto Saporito - Viteritti e Cavallotti: “sulla rinegoziazione dei mutui il sindaco e la giunta continuano a mentire non solo ai consiglieri ma alla cittadinanza”- del 24/luglio su Acrinrete, che il merito sarebbe di Viteritti e Cavallotti, " Ricordiamo, infatti, che solo dopo un lunga battaglia e dopo una nostra interrogazione consiliare, la giunta ha rideterminato le tariffe per il servizio idrico non prevedendo più una tariffazione con consumo minimo di 140 metri cubi come previsto originariamente dalle due delibere del novembre 2013 e del febbraio 2014".
Ebbene cari signori: un concittadino acrese, che chiamerò Pasquale (nome inventato in quanto lo stesso non vuole pubblicità), ha avuto la briga di andarsi a leggere il regolamento comunale, ed ha notato che da nessuna parte vi era scritto che bisogna pagare un minimo di consumo di acqua, inoltre conosceva anche la legge nazionale, in vigore dal 2003, che in ogni caso vieta di far pagare minimi di consumo di acqua. Quando all'Amministrazione comunale è stato fatto presente, al vicesindaco in primis, durante l'incontro/scontro (vedi video sciopero di febbraio), che le tariffe erano irregolari, il Sindaco ha dichiarato (vedi video http://www.acrisocial.it/messaggio-per/item/687-incontro-con-il-sindaco-tenuta) che, tutte le cartelle irregolari, sarebbero state riemesse con l'importo corretto.
Successivamente a questi fatti, l'Associazione L.A.C. A. si è vantata di aver ottenuto questo successo!?
Oggi leggo che il merito appartiene ai due consiglieri!?
 Signori cerchiamo di essere seri e di dare a Cesare quel che è di Cesare e a Pasquale quello che è di Pasquale!
Mi sono inserito in questa discussione per amore della verità e perché è odioso vedere gente che accampa meriti che non ha!

PUBBLICATO 25/07/2015





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 238  
Ma quali risposte?
Per quanto triste, questa è oramai una realtà! Non è quindi una novità che qualcuno, commentando sui social, ancora oggi scriva stupidaggini e tenti (inutilmente) di far credere che avendo detto NO ...
Leggi tutto

AVVISO  |  LETTO 72  
Avis: donazione periodica del sangue
Si comunica a tutti i donatori e a chiunque volesse donare il sangue che Martedì 10 dicembre 2019 dalle ore 07:30 alle ore 11:00 in Piazza Sprovieri nei pressi del bar “The Planet”, sarà presente un ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 466  
Facciamo che Acri conservi almeno la cultura
Complice la crisi, complice la globalizzazione, fenomeno che ha modificato la nostra vita, le nostre abitudini che ci ha catapultato in una società complessa ma nello stesso tempo piena di grandi op ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 231  
L’Associazione Culturale Pamphile consegna tre tessere onorarie
In un clima cordiale e informale, nella sede dell'Associazione, presso palazzo Malito, il presidente dell'Associazione Pamphile, Francesco Cilento, ha consegnato a tre alti rappresentanti dell’impre ...
Leggi tutto

SPORT  |  LETTO 215  
Il punto sulla Promozione. Rossanese in vetta, l’Acri pareggia in casa
Quattordicesima giornata. La Rossanese da sola in vetta, il Cutro vince la prima gara....
Leggi tutto