OPINIONE Letto 4083  |    Stampa articolo

Tempo di riflessione

Foto © Acri In Rete
Grazia Luzzi
La pioggia scende copiosa, come è giusto che sia in autunno, la gente esce meno, difficilmente si fa una passeggiata rilassante con questo tempo, e dopo aver messo in ordine la merce fuori posto si ha il tempo di riflettere… sarà la pioggia, il particolare stato d’animo del momento ma i pensieri sono colmi di nostalgia.
Penso alle tante saracinesche abbassate negli ultimi anni e a quelle che stanno per calare e sono pienamente convinta che non si tratti di un fallimento delle singole attività ma di tutto il nostro territorio.
Proprio così è un intero paese a perdere qualcosa quando un’attività commerciale, un ufficio, un professionista chiude la propria Partita Iva; la principale caratteristica dell’acrese, mi spiace molto dirlo, ma è la facilità con cui si critica l’altrui operato, spesso senza avere la minima conoscenza e cognizione di quello di cui si sta parlando, quindi quello che si sente è “non ci ha saputo fare” o cose del genere…
Stiamo vivendo una crisi paurosa in questi anni, e nel nostro paese il punto più alto si sta verificando proprio ora, in tanti hanno ormai investito tutti i propri risparmi in un’attività in cui hanno creduto e che sognavano potesse farli vivere dignitosamente, invece una serie di avvenimenti e i meccanismi di un mercato ormai troppo sregolato stanno inghiottendo tante piccole realtà.
Analizzando la situazione da un punto di vista economico/teorico l’utenza sul territorio c’è, quindi la domanda è presente, allo stesso tempo anche l’offerta c’è, le attività commerciali sono numerose, forse non ampiamente diversificate, ma ci sono; ma il problema principale si presenta quando un’ampia fetta di domanda viene traslata altrove, penso ai centri commerciali relativamente vicini che offrono un grosso vantaggio: potendo contare su una grande domanda riescono ad offrire un’ampia scelta e anche prezzi più vantaggiosi…
E’ un cane che si morde la coda… I commercianti e i titolari di ogni attività che offra servizi non riescono a coprire la domanda presente in modo adeguato perché questa non raggiunge un punto di equilibrio in cui i costi equiparino i ricavi… Allo stesso tempo il cliente è insoddisfatto perché non trova quello da lui richiesto in quel momento…
Il problema si riversa poi sull’intera società il commerciante, il professionista che non riesce a coprire i propri costi essenziali, i cosiddetti costi vivi (il fitto, le utenze, i contributi, le tasse) non riesce nemmeno ad ampliarsi, e non può offrire posti di lavoro “dignitoso” ad altri componenti della società stessa e quindi la situazione di stallo continua e si amplia.
Ogni saracinesca abbassata corrisponde alla perdita di più posti di lavoro, comporta un ulteriore minore giro di denaro sul territorio, e tirando le somme, in ultima analisi una minore possibilità di poter rimanere su questo territorio, aggravando ulteriormente la situazione già pessima.
Una possibile soluzione al problema esiste e si può raggiungere solo unendo le forze e con una grande coesione, ognuno deve prendere coscienza del problema perché riguarda tutta una comunità e pensare quanto sia importante tutelare il proprio territorio vivendolo integralmente, quando comprando altrove ho risparmiato 5 € o 10 € ho però inferto una ferita non più richiudibile in una fragile economia che se riuscisse ad equilibrarsi riuscirebbe anche ad offrire prezzi molto più vantaggiosi.

PUBBLICATO 17/10/2015





Ultime Notizie

OPINIONE  |  LETTO 943  
I fatti della settimana. Lavoro, premi e patrocini (fastidiosi)
La copertina spetta al lavoro. Anche noi di Acri in rete, salutiamo con soddisfazione il fatto che a breve una settantina di lsu ed lpu saranno stabilizzati. Un giusto riconoscimento dopo oltre vent ...
Leggi tutto

NEWS  |  LETTO 840  
Agricoltura sociale. In corsa anche la Cooperativa Don Milani. Ecco come votarla
Guardare agli anziani come ad una risorsa preziosa, investirli del compito di tramandare il loro sapere e le loro abilità; questo è il progetto della Cooperativa Sociale Don Milani. Gli anziani colt ...
Leggi tutto

AVVISO  |  LETTO 280  
Avis: donazione periodica del sangue
Si comunica a tutti i donatori e a chiunque volesse donare il sangue che martedi’ 19 novembre 2019 dalle ore 07:30 alle ore 11:00 in via Maria Montessori nei pressi del bar “Sweet Gate”, sarà presen ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 532  
Alberi per il Futuro 2019
In occasione della prossima “Giornata Nazionale degli Alberi”, ci ritroveremo per effettuare la piantumazione di nuove specie arboree sul territorio. Decine di migliaia le specie arboree che anche ...
Leggi tutto

COMUNICATO STAMPA  |  LETTO 1106  
La Luce del Classico, ottima la prima
Grande successo per il primo seminario organizzato dai ragazzi della quarta e delle quinte del Liceo Classico “Julia” insieme alla professoressa di filosofia e storia Maria Paola Capalbo, che si è t ...
Leggi tutto